Uomini gay famosi nella storia: 6 celebrità omosessuali

Come ormai tutti sanno l’omosessualità significa essere attratti dallo stesso sesso e se negli anni passati era una condizione che veniva nascosta da molti, oggi è vissuta alla luce del sole senza problemi da nessuno.

Gli uomini gay si trovano anche fra le celebrità storiche che tutti conosciamo ma forse non lo sapete anche se siete dei loro ammiratori, fra questi vi sono uomini gay famosi nella storia ecco quali sono.

6 uomini gay famosi nella storia: celebrità omosessuali

Johann Joachim Winckelmann

Di origine tedesca fu fra i primi uomini omosessuali della Germania ad essere dichiarato omosessuale. Studiava il mondo classico e amava la medicina, fu insegnante privato e vice-presidente di un liceo. Si narra che andò a vivere con uno dei suoi allievi con cui aveva precedentemente condiviso momenti di passione sessuale

Hans Christian Andersen

Chi non conosce questo grande personaggio storico? L’ideatore della Sirenetta, nacque a Copenaghen nel 1805. All’epoca l’omosessualità era da nascondere e tacere, per questo Andersen narra proprio nella Sirenetta la passione proibita verso un uomo. Si dice fosse innamorato del principe Eric, notizie trapelate da una corrispondenza con il Gran Duca di Weimar.

Alan Turing

Conosciuto come il primo creatore di un computer era un uomo gay a cui vennero somministrati grosse quantità di ormoni allo scopo di “curare” la sua condizione di omosessuale. A causa di questa condizione si suicidò. Se volete sapere di più sulla sua vita potete vedere il film ispirato ad Alan Turing dal titolo The Imitation Game – interpretato da Benedict Cumbernatch.

Truman Capote

Autore conosciuto per il romanzo Colazione da Tiffany, Truman Capote fu: attore, scrittore, giornalista e sceneggiatore. Dichiarò la sua omosessualità facendo scandalo visto che all’epoca ancora questa condizione sessuale non era argomento per la società perbenista.

Michel Foucault

Filosofo francese di grande successo, non visse la sua omosessualità molto bene, andò infatti in analisi durante la sua adolescenza e tentò il suicidio più volte per questo motivo. Superò poi questa fase e negli anni settanta divenne l’uomo omosessuale di riferimento proprio per il movimento gay che iniziava a farsi strada.

Brunetto Latini

Infine citiamo Brunetto Latini poeta, scrittore e politico italiano, citato anche nella Divina Commedia di Dante che lo pone nell’Inferno nel girone dei Sodomiti per il suo orientamento sessuale.

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi