Viaggi esoterici: 3 luoghi misteriosi in Italia

Sono sempre di più i turisti che scelgono di fare un viaggio esoterico, alla scoperta di luoghi magici e misteriosi in giro per l’Italia. L’importante è che le località prescelte suscitano curiosità, o anche timore o terrore. Chiese sconsacrate, porte dell’Inferno, castelli abitati da fantasmi: infinite sono le opportunità per chi ama l’esoterismo e desidera indagare sugli aspetti nascosti e segreti dei luoghi da visitare.

Scopriamo insieme 3 luoghi misteriosi in Italia che meritano una visita.

3 luoghi per i tuoi viaggi esoterici in Italia

Da nord a sud in Italia vi sono diversi luoghi esoterici degni di nota e da segnare per i tuoi viaggi esoterici, qui ne abbiamo selezionati tre che speriamo ti piacciano.

Cappella San Severo, Napoli

Un principe alchimista maledetto e dedito alle arti oscure, Raimondo di Sangro, Principe di San Severo e Gran Maestro della massoneria napoletana e la sua Cappella nel cuore del centro storico di Napoli, colma di segreti ancora da scoprire. Seconda la leggenda fece uccidere due suoi servi per imbalsamare i corpi e assassinare ben 7 cardinali con le cui ossa e pelle fece realizzare delle sedie.

Un’altra leggenda narra che riuscì a “marmorizzare” attraverso un processo alchemico il velo della famosa scultura nota come “Cristo Velato”. Quando era in punto di morte, si fece tagliare a pezzi da un servo e deporre in una cassa al fine di risorgere, ma la famiglia, che non era al corrente dei suoi malefici, aprì la cassa prima del tempo quando il corpo era ancora in fase di ricomposizione e il principe morì definitivamente lanciando un urlo e dannando le loro anime.

Faraglioni dei Ciclopi di Aci Trezza, Sicilia

La leggenda di questo luogo è raccontata nel nono libro dell’Odissea ed attribuisce l’origine dei Faraglioni all’ira del Ciclope Polifemo, che dopo essere stato accecato da Ulisse, avrebbe lanciato contro l’eroe grandi cime rocciose per impedirne la fuga in mare. I sassi sono appunto i Faraglioni che ancora oggi si ammirano ad Aci Trezza.

Ponte del Diavolo, Lucca

Il Ponte della Maddalena è noto come “Ponte del Diavolo”. La leggenda narra che a costruirlo fu niente meno che Satana in persona. Il muratore incaricato di finire l’opera, stanco del duro lavoro, una notte scese a patti con il Diavolo che gli promise di completarlo in una sola notte in cambio però della prima anima che avrebbe attraversato il ponte medievale. Il Diavolo però fu ingannato: la prima anima che passò fu quella di un cane e non di umano. Ancora oggi il Signore delle Tenebre è in cerca dell’anima che l’ha truffato.

© Riproduzione riservata