Viaggiatori solitari? Cinque consigli per voi

Viaggiare da soli può far paura, ma è un’esperienza che indubbiamente arricchisce molto dal punto di vista personale. E ha innumerevoli vantaggi. Qualche esempio? Vedrete solo ed esclusivamente quello che vi va di vedere. Avrete pieno controllo di costi e spese. Aprirete la vostra mente (e il vostro cuore) a tante persone, mai viste prima e di culture differenti dalla vostra. Per non parlare del senso di gratificazione e soddisfazione al vostro rientro, per “avercela fatta”.
Insomma, i pro sono davvero tanti e sarebbe un vero peccato non farlo, se lo desiderate, se a frenarvi è solo la paura.
Ecco cinque consigli se avete tutta l’intenzione di partire, zaino in spalla, con la sola compagnia di voi stessi:

1) Informatevi. Sul sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (www.viaggiaresicuri.it), potete trovare diverse informazioni relative al luogo dove volete recarvi, come i documenti necessari o eventuali vaccinazioni.

2) Scegliete l’alloggio giusto. Preferite grossi alberghi magari vicino al centro, rispetto a piccoli bed and breakfast di periferia, dove vi sentirete meno “isolati”. E sarà anche molto più semplice iniziare conversazioni e farsi nuovi amici.

3) Restando in tema: conoscete gente. Come? Frequentate i posti giusti. Bar o locali affollati. Potrete farvi, se avrete gli stessi interessi e pianificato itinerari simili, anche degli ottimi compagni di viaggio con cui condividere questa esperienza.

4) Partite preparati. Fondamentale viaggiare conoscendo almeno l’essenziale per farvi capire nella lingua parlata nel luogo che avete scelto, vi consentirà di chiedere informazioni ed indicazioni senza troppa difficoltà. Non meno importante è essere in possesso di una mappa per spostarvi più facilmente, senza perdervi. E magari scaricate sul vostro smartphone anche un’app per il cambio valuta, per non farvi mancare proprio nulla.

5) Divertitevi. Questi sono solo alcuni consigli, ma il più importante, è uno ed uno soltanto: godetevi quest’esperienza. É una di quelle da fare almeno una volta nella vita. E non dimenticate lo stick per i selfie, altrimenti chi vi farà le foto?

@Riproduzione Riservata

© Riproduzione riservata

x

x