Andreas Melbostad: il direttore creativo di Diesel Black Gold in un’intervista esclusiva per MANINTOWN

Nell’ottobre 2012 è stato nominato direttore creativo della collezione femminile di Diesel Black Gold e ha assunto lo stesso ruolo per quella maschile pochi mesi dopo, nel settembre 2013, assicurando alla linea un’identità coordinata, due mondi che dialogano fra loro, dalla forte connotazione urbana, e che comprendono ovviamente il jeans, nel dna di questo importante nome della scena di moda, ma propongono un guardaroba completo dove i classici vengo reinventati grazie ad uno stile contemporaneo, spesso rock, fatto di materiali di qualità, innovazione, ricerca. È il norvegese Andreas Melbostad, che abbiamo intervistato proprio per farci raccontare meglio il suo mondo e l’evoluzione del brand, che ora sfila con entrambe le collezioni nel calendario ufficiale della fashion week milanese.

Come è cambiata la linea Diesel Black Gold nel corso di questi anni?
Sono arrivato alla Diesel Black Gold come direttore creativo per la collezione femminile. Poco dopo il mio arrivo mi è stato chiesto di supervisionare anche la collezione uomo. Questo è stato un passo importante per l’azienda verso l’allineamento delle due collezioni. Ho lavorato per rafforzare l’identità della linea per entrambi i sessi. Ho anche lavorato per creare una forte coesione all’interno della collezione. Mi sono concentrato sulla costruzione di tutti gli aspetti della collezione, per elevare il prodotto e creare un’offerta completa.

In che modo il marchio rappresenta lo stile italiano e in cosa, a suo parere, è più internazionale? Il cliente italiano in quanto è diverso da quelli che vestono Diesel Black Gold in altre nazioni del mondo?
Il mercato e il consumatore sta cambiando rapidamente. L’acquisto di vestiti oggi è molto diverso rispetto a 10-15 anni fa, i clienti sono molto ben informati sulla moda, sul design e sulla qualità, e sono consumatori esperti. Possono attraversare tutto il mondo degli acquisti con il solo click-di-un-tasto, e questo rompe i modelli di acquisto tradizionali.
I nostri concorrenti come marchio non sono più solo le aziende vicine al nostro posizionamento, ma sono il mondo in generale. Amo questo nuovo atteggiamento del consumatore e mi piace la sfida che ci porta come marchio. Abbiamo bisogno di guardare a tutto il mercato e pensare con attenzione come possiamo proporre qualcosa di unico e diverso, che offra valore ai nostri clienti. Essendo un marchio avanzato di moda contemporanea è una grande opportunità per noi. Siamo in grado di offrire design e un punto di vista unico, e possiamo farlo in un modo più accessibile e democratico.

Chi indossa Diesel Black Gold, e a che figura maschile pensa quando disegna la collezione? Ha icone di riferimento?
Per me è tutta una questione di atteggiamento. Il nostro ragazzo è indipendente e non conformista. Ha un grande senso di sé e si gode questa possibilità di esprimere la sua individualità. Lo potete trovare in qualsiasi parte del mondo, ma molto probabilmente lo troverete in un ambiente urbano.

Da dove arrivano le ispirazioni per il suo lavoro?
Ogni collezione è costruita su quella precedente, ed ogni collezione è una reazione a quella precedente. Voglio creare un forte senso di coerenza, e voglio anche che Diesel Black Gold sia un marchio dinamico che spinga la sua visione in avanti ogni stagione. Quando faccio ricerca per la collezione ho temi ricorrenti, e cerco anche di spingere me stesso e la società fuori della nostra comfort zone.

Qual è l’outfit più rappresentativo, il must-have della collezione maschile che ha presentato a giugno?
Credo fermamente nel proporre in collezione capi iconici; il giubbotto da motociclista, il bomber, i jeans cinque tasche, ho guardato come ri-proporli, ri-costruirli, ri-fabbricarli, pezzi iconici che tutti amano indossare. Esploro i codici, li metto in un nuovo contesto e creo nuovi ibridi da loro. Per me questo è il fondamento di un guardaroba moderno. Penso che possa funzionare come una grande guida per il modo di vestire; mescolando codici stabiliti si può dare una nuova espressione per il momento attuale.

 Parlando del modo di presentare una collezione, pensa abbia ancora importanza la passerella?
L’evoluzione di Diesel Black Gold e la nuova energia di una città come Milano ci ha dato fiducia nella tempistica del nostro spostamento, che ci fa ora sfilare nel capoluogo lombardo, e l’opportunità di parlare ad un pubblico internazionale più grande quindi direi proprio che la passerella, la sfilata sia ancora un momento importante per la nostra linea.

Cosa è sinonimo di eleganza secondo lei?
In Italia lo stile è una parte integrante della vita. Mi piace la passione e l’alto livello di design e artigianato che viene fornito lavorando in Italia. Penso che ci sia una eleganza naturale in tanti aspetti della vita italiana. È nello stile di vita, nei valori, nel cibo, così come nella moda.

Secondo lei cosa non può mancare nel guardaroba di un uomo?
Due elementi essenziali: una giacca di pelle nera e un Denim Indigo Raw.

Denim: quanto è ancora importante nel guardaroba maschile?
Denim è al centro della collezione ed è uno dei nostri elementi più importanti. L’approccio Diesel Black Gold al denim è usare il materiale e i riferimenti in un modo più di design. Noi non ci concentriamo sull’aspetto casuale di questa materiale, ma piuttosto cerchiamo di portare un certo aspetto di nobiltà ad esso. Non abbiamo limiti a come usiamo il jeans e ogni stagione è una nuova grande esplorazione. Molte delle idee in cui coinvolgiamo il denim vengono dalla collezione nel suo insieme e l’obiettivo è per il denim di essere una parte coerente ed integrale della collezione complessiva.

Progetti per il futuro?
Il mio obiettivo è quello di costruire un marchio forte e distintivo. Voglio creare una voce unica nel settore. Sto cercando di continuare a fondere la mia visione con l’eredità di Renzo Rosso per creare una nuova proposta di moda tenendo il dna Diesel ad un livello superiore di ricerca. In definitiva vogliamo creare un dialogo emozionante e dinamico con il nostro consumatore.

®Riproduzione Riservata

© Riproduzione riservata

x

x