THE NEW FACES OF ITALIAN CINEMA

Una carrellata di volti ed espressioni cattura per i nostri lettori la neo generazione di attori italiani, in uno shooting fra moda e musica. Una serie di immagini di stile fra formale e streetwear colte sulle note di canzoni speciali scelte dai nove protagonisti. MANINTOWN ne ha fotografato i look, cercando di indagare sulle loro passioni e aspirazioni, alla ricerca di una nuova identità italiana fra cinema, televisione e teatro.

GIULIO BERANEK

Quale sarà la tua prossima avventura professionale? Puoi darci delle anticipazioni?Più cinema o teatro nel tuo futuro?
Spero che nel mio futuro ci sarà più cinema. Prossimamente sarò sul grande schermo con la commedia “Lasciati andare”, di Francesco Amato, con Toni Servillo, e con “Una questione privata”, dei fratelli Taviani, al fianco di Luca Marinelli. In TV invece è attesa la messa in onda di ‘Tutto può succedere 2’.

Quali sono le tue passioni maschili e come le vivi?
Gioco a calcio quando riesco a non farmi male e mi piace scrivere, sono due passioni che mi aiutano a rilassare il fisico e la mente.

Un capo e/o un accessorio must have del tuo guardaroba
I calzini.

Un luogo privilegiato o ideale per il corpo o per l’anima e la mente.
Il luogo ideale per me è il mare.

La canzone che ci hai indicato durante lo shooting e’ legata a qualcosa in particolare(‘Love will tear us apart’ dei Joy Division)?
La canzone che ho scelto nello shooting era la prima che mi è venuta in mente.

RIMAU RITZBERGER

Quale sarà la tua prossima avventura professionale? Puoi darci delle anticipazioni?Più cinema o teatro nel tuo futuro?
Ho appena finito di girare un cortometraggio da protagonista in Sardegna, per la regia di Enrico Pau.

Quali sono le tue passioni maschili e come le vivi?
Mi rifugio nella lettura o in un cinema possibilmente vuoto. Poi gli scacchi e le gare di corsa.

Un capo e/o un accessorio must-have del tuo guardaroba.
La camicia.

Un luogo privilegiato o ideale per il corpo o per l’anima e la mente.
La montagna.

La canzone che ci hai indicato durante lo shooting e’ legata a qualcosa in particolare(Toccata e Fuga in D Minore di Bach)?
La toccata e fuga è legata alla mia famiglia e in particolare a mio padre, che suonava l’organo.

ALESSANDRO SPERDUTI

Quale sarà la tua prossima avventura professionale? Puoi darci delle anticipazioni?Più cinema o teatro nel tuo futuro?
In questo momento sto girando un film per la regia di Michael Radford, “La musica del silenzio” sulla vita di Andrea Bocelli, con Antonio Banderas ed Ennio Fantastichini e altri big. In uscita su RaiUno c’è “Il Confine”, di Carlo Carlei, in cui sono un irredentista della Prima Guerra Mondiale.

Quali sono le tue passioni maschili e come le vivi?
Sono appassionato di colonne sonore e tecnologia, cerco di combinare le due cose e per hobby creo brani al computer. Amo lo sport, dalla palestra fino all’arrampicata e allo snowboard.

Un capo e/o un accessorio must have del tuo guardaroba
Un cappotto nero

Un luogo privilegiato o ideale per il corpo o per l’anima e la mente.
Il mio luogo ideale è un lago tra le montagne come il Lago Matheson in Nuova Zelanda, o anche il lago di Braies in Trentino.

La canzone che ci hai indicato durante lo shooting e’ legata a qualcosa in particolare(New Born dei Muse)?
È un brano misterioso e potente, di grande ispirazione, appartiene a un periodo molto incisivo della mia vita. L’ho ascoltato dal vivo a un festival in Inghilterra.

© Riproduzione riservata

x

x