Fare tanta attività aerobica non aiuta a dimagrire

Fra i tanti credo che ruotano ricorrenti intorno al mondo del fitness, quando si parla di dimagrimento, c’è anche questo: fare tanta attività aerobica (cardio) aiuta a dimagrire più velocemente. Molto spesso è facile e quasi scontata l’associazione PESI = METTERE MUSCOLI,  CARDIO = DIMAGRIMENTO ASSICURATO; non è tutto cosi semplice, soprattutto quando si tratta del nostro organismo. Ci spiega tutto il personal trainer Gionata Raffaelli.


Quale la differenza tra dimagrire e perdere peso?


Cominciando da quest’ultimo ricordo che “perdere peso” nell’accezione comune significa salire sulla bilancia e vedere sempre i numerini che calano verso il basso. Ma cosa stiamo “perdendo”: Grasso? Acqua? Muscoli? “Dimagrire” significa (per definizione) perdere massa GRASSA  mantenendo e/o aumentando quella MAGRA (muscolo).

Fare attività aerobica/cardio non aiuta a dimagrire?

Vorrei sottolineare il fatto che l’attività aerobica di per se è uno “strumento” utile a creare dispendio di energia e quindi andare a bruciare più calorie; ma quello che ti fa dimagrire come sempre è il DEFICIT CALORICO.
Va da se che a questo punto l’alimentazione impostata correttamente torna (di nuovo) prepotentemente in primo piano: se non hai un piano nutrizionale logico, settato in deficit calorico e con la ripartizione dei macronutrienti (carboidrati, proteine, grassi) più giusta per te, l’attivita cardio può anche essere inutile o, al massimo far bene all’apparato cardiaco.
Ti dirò di più, spesso nelle programmazione che faccio finalizzate alla crescita muscolare, maschile o femminile indifferentemente, consiglio sempre 1-2 sessioni aerobiche a settimana: mi sembra già di sentire qualcuno dire “ ma come, se vuoi creare muscolatura non puoi fare aerobica.

Cosi come il deficit calorico fa perdere massa grassa, cosi il surplus calorico (mangiare di più rispetto a quanto si consuma) fa innescare processi di ipertrofia; per cui se una persona vuole correre mentre “fa massa” ben venga, purchè di tutto ne sia tenuto di conto in modo tale da creare un piano di allenamento e di alimentazione specifico.

Quali i comportamenti errati per dimagrire?

Se, nell’intento di dimagrire, inizi ad avere comportamenti “distruttivi” come circa  l’80% delle persone ha, allora si che diventa un problema. Togliere i carboidrati, iniziare a mangiare poco di tutto ( nei casi migliori si va a vanti a frutta  e verdura e basta), poche proteine perché fanno ingrossare, si inseriscono ore interminabili settimanali di attività aerobica, di fare sala pesi si smette o si diminuisce molto perche anch’essa, come le proteine, fa ingrossare, ecc ecc. Ovviamente poi il peso, cosi facendo, lo perdi, la bilancia qualche numero in meno te lo da e ti senti super appagato ma ad energia come stai? Spesso sfinito a fine giornata. Senza dimenticare l’estetica, avrai qualche kg in meno ma i tessuti tendono a diventare flaccidi, un “mini te stesso”. Tenendo un comportamento casuale e drastico come quello sopra descritto rischi solo di creare un divario enorme di calorie tra quelle che realmente necessiti e quelle che invece stai dando all’organismo; stare sempre in quella situazione metterà il tuo organismo in una situazione di stress/allerta perpetua che in tutta risposta bloccherà il tuo metabolismo.

Ricordiamo che quando siamo in deficit e calorico vogliamo dimagrire, l’attività aerobica è utile come strumento per massimizzare la perdita di calorie e quindi il dispendio di energia, ma la cosa fondamentale è avere impostata un’alimentazione idonea a te ed il tuo stile di vita.

Quanto è importante l’allenamento con i pesi in un processo di dimagrimento?

Se vuoi ottenere un vero dimagrimento devi anche NECESSARIAMENTE inserire qualche allenamento in sala pesi, bisogna che il tuo fisico sia sottoposto a tensione e resistenza muscolare. Bisogna lavorare tanto con i pesi certo, ma soprattutto nei fondamentali (uomini e donne qui si differenziano ovviamente in alcuni aspetti), impostando il giusto volume di lavoro che deve essere ciclizzato di mesociclo in mesociclo; l’obiettivo è mantenere forza e tono muscolare (nei neofiti, addirittura, è possibile innescare processi di ipertrofia).

Meglio utilizzare macchinari o allenarsi a corpo libero?

La logica dovrebbe essere meno macchinari e più corpo libero (con bilancieri e manubri), in quanto non solo permettono di lavorare con più peso (quindi mantenere più tono e forza come detto sopra) ma anche di “chiamare in causa” con un solo movimento più gruppi muscolari assieme e, quindi, avere un dispendio maggiore di energie e, quindi bruciare più calorie!

®Riproduzione riservata

www.triplaasystem.com

®Riproduzione riservata / All rights reserved

Autore

Condividi