INTERNATIONAL ITALIAN DRAGON CUP – PAUL&SHARK CORONA LA REGATA SANREMESE

Il fascino garbato della Riviera Ligure, i favolosi hotel con affaccio sul mare, gli scafi in vetro-resina tirati a lucido, ormeggiati placidamente in porto in attesa della partenza e l’osservatorio privilegiato dello Yacht Club a dominare l’orizzonte ceruleo. Sanremo, 23-26 Marzo 2017, queste le coordinate della celebre Italian Dragon Cup, quattro giorni di regate a bordo di natanti a vela, armati di fiocco, randa e spinnaker, meglio noti come Dragoni. Undici le nazioni chiamate a raccolta, per un totale di 150 equipaggi a governare 40 imbarcazioni con vela spiegata per contendersi l’ambito Paul&Shark Trophy. È proprio lo storico marchio italiano, che dal 1975 è ambasciatore della manifattura di qualità tricolore nel lifestyle a 360°, a sponsorizzare la prestigiosa manifestazione. Un legame ormai decennale assicurato a funi strette con lo Yacht Club sanremese su cui sventola bandiera Paul&Shark, un rifugio d’eccezione per i “lupi di mare” che, durante i quattro giorni di regate, si sono misurati con condizioni meteorologiche non esattamente rosee. Nulla ha impedito ai dragoni di domare le onde della costa ligure e non ci si poteva aspettare diversamente da una flotta con campioni del calibro di: Jochen Schumann, quattro volte medaglia olimpica e al comando di Alinghi nella vittoriosa Coppa America; Yevgen Braslavets, Oro alle Olimpiadi dei Atlanta ; Andy Beadsworth, con passato in Coppa America e Olimpico su Star e Soling; Christine Briand, la più forte velista olimpionica francese, insieme a molti altri agguerriti. Regatanti esperti che contraddistinguono da sempre questa classe velica più che mai affascinante, in cui preparazione e tecnica stanno alla base del gioco. Flotte dall’heritage regale che prediligono l’eleganza slanciata dei Dragoni per gareggiare ad alti livelli. A conclusione di questa adrenalinica competizione, sono i tedeschi di Dottor Amore a conquistare il Paul&Shark Trophy, davanti al portoghese Pedro Andrade, con la barca Powwow e ai rappresentanti degli Emirati Arabi Braslavets, con Bunker Prince. Si conferma Campione Italiano Beppe Duca, della Compagnia della Vela di Venezia, con Cloud. Al secondo posto del podio italiano Tergeste, timonata da Nando Colaninno, prima classificata nei Dragoni classici, e terza Little Diva, di Mario Quaranta.

www.paulshark.it

®Riproduzione Riservata

© Riproduzione riservata

x

x