Krug: lo champagne con il pallino della musica incontra il Maestro Ryuichi Sakamoto

Un appuntamento tra i più attesi nel mondo dello champagne è quello in cui Krug si racconta al suo pubblico internazionale attraverso il linguaggio universale della musica. Ed è in un’annata così speciale come quella del 2008 che la Maison di Reims ha scelto un vero Master of Sound che ha rivoluzionato il mondo della musica classica contemporanea, per interpretare, con il suo timbro inconfondibile, tre edizioni tra le più carismatiche della storia di Krug: Krug Clos du Mesnil 2008, Krug 2008 e Krug Grande Cuvée 164ème Édition.

È il Maestro Ryuichi Sakamoto il protagonista di questa edizione dal titolo SEEING SOUND, HEARING KRUG che la Maison Krug ha realizzato con degli eventi su scala globale, presentati in oltre 15 Paesi, attraverso un’esperienza di suono 3D con l’ausilio degli speaker Devialet Phantom, per accompagnare la community people di Krug in un’esperienza immersiva in grado di far percepire l’essenza e l’atmosfera dei luoghi della Maison. Grazie anche al menù studiato dallo chef Paolo Lavezzini nel rispetto del territorio “in cui ogni piatto è stato pensato per rendere omaggio alla Maison e al suo lavoro incomparabile che da secoli produce uno Champagne che è risultato di studio e devozione per la terra. Questo è ciò che cerco di fare anche io con la mia cucina: osservazione e devozione per la natura e il territorio che mi circonda” – conclude Lavezzini.

SEEING SOUND, HEARING KRUG

Nasce così il più recente dei capitoli che legano indissolubilmente Krug al mondo della musica, in un dialogo metaforico in cui gli appezzamenti e i vigneti sono parte di un’orchestra che ogni anno contribuiscono a creare la più bella delle sinfonie. Fatta eccezione per quello di Clos Du Mesnil, un vigneto molto particolare che Julie Cavil, prima Chef de Cave della Maison Krug – definisce un vigneto in centro città. Nel 2008, lo Chardonnay di Clos du Mesnil ha espresso una purezza così originale da dover rappresentare necessariamente un mondo a sé: Krug Clos du Mesnil 2008 è il solista di questo scenario. Accanto a lui la 164a Édition di Krug Grande Cuvée, composta a partire dalla vendemmia 2008 ed è un blend di 127 vini di 11 annate diverse, dal 1990 al 2008: risultato del sogno di Joseph Krug di creare ogni anno l’espressione più generosa dello Champagne, a prescindere dalle variazioni climatiche.

Krug Clos du Mesnil 2008

In progetto Seeing sound, hearing krug è stato realizzato in 18 mesi, dal momento in cui il Maestro Ryuichi Sakamoto accetta di fare questo viaggio con l’universo dello Champagne di Reims e invia una squadra di operatori a registrare il suono di questi luoghi per comporre la sua Suite in tre movimenti.

Le esperienze immersive a New York, Londra e Tokyo

Tre esperienze immersive multisensoriali sono state ospitate dalle tre metropoli multiculturali per eccellenza – New York, Londra e Tokyo – con un’orchestra acustica live composta da 36 musicisti, scelti da Ryuichi Sakamoto e dal suo storico primo violino.

Il maestro Ryuichi Sakamoto

Per tutti coloro che volessero vivere l’esperienza sonora Seeing sound, hearing krug è disponibile la sinfonia in audio stereo e surround su Krug.com e piattaforme di streaming, per riprodurre la sensazione di essere fisicamente presenti nella sala concerti con Ryuichi Sakamoto.

© Riproduzione riservata