L’estate addosso nella collezione S/S 2022 di Iceberg, tra sportswear, street culture e Pop Art

East Coast e riviera adriatica, abbigliamento sportivo e utilitywear, tocchi artsy e sottoculture musicali, comics e attitudine street: la collezione di Iceberg per la Primavera/Estate 2022 è un amalgama di suggestioni attinte da ambiti disparati, riunite per l’occasione negli stabilimenti della costa romagnola che fanno da cornice agli scatti del lookbook Uomo e Donna, scenari evocativi di un’estate inconfondibilmente italiana, tra distese di ombrelloni a perdita d’occhio, feste notturne pieds dans l’eau e partite sul bagnasciuga.
Il trait d’union dei look, sia maschili che femminili, è rappresentato dallo spirito giocoso ed irriverente che permea ogni singola proposta, in un métissage di stili e riferimenti ad alto tasso di energia, l’ideale per lasciarsi definitivamente alle spalle (o quasi) il senso di oppressione dell’ultimo anno e mezzo, fantasticando sulle vacanze di là da venire. Quella delineata dal brand del gruppo Gilmar è infatti «una nuova era» – per usare le parole del direttore creativo James Long, che vede protagoniste «persone decise a “provarci”, senza farsi trattenere dalla paura».




Il designer approfondisce la tradizione del marchio in tema di athleisure dall’animo luxury, rifacendosi alle tenute da gioco di due sport enormemente popolari oltreoceano, baseball e basket: così ampi bermuda, sweatpants, polo rigate, blouson, maglie smanicate e felpe con lettere sovradimensionate puntellano outfit che trasudano rilassatezza e joie de vivre, passando con disinvoltura dai pantaloni dalla foggia militaresca ai pullover décontracté, dalle coulisse che rifiniscono gli orli agli anorak dagli accenti rosso fuoco, senza che vengano mai meno note sartoriali handmade e tagli puliti, confortevoli. Completano il quadro stampe audaci in tonalità vivide – una specialità di Iceberg – che accolgono, al solito, elementi sottilmente kitsch e personaggi dei cartoon (nel caso specifico, Charlie Brown e Snoopy), oltre a scritte che reiterano ad infinitum il nome del brand, striature fluo sulle superfici della maglieria e disegnature dal tratto pop, su tutte le banane di conio wharoliano.


La palette cromatica richiama i gusti dello snack estivo per antonomasia, il gelato, alternando nuance verde menta, cioccolato, giallo limone, arancio ecc., con l’aggiunta di campiture nere, bianche, beige e blu Klein. Gli accessori ricalcano il mood di stagione, a metà tra sporty-chic e utilitarismo, a partire da marsupi e borselli crossbody ricorrenti, per proseguire poi con cappelli (da baseball o bucket hat), occhiali da sole allungati, sneakers dalle linee marcate, sandali e ciabatte slides fornite di microscopico pouch.
Le mise femminili, infine, sono speculari al menswear, e puntano in particolare sul carattere active dei capi, tra grafiche dal tono vintage, volumi over, zip, techwear, tessuti naturali abbinati a materiali innovativi come il taffetà ricamato.




© Riproduzione riservata