Natura Moderna e guerriere metropolitane: Maryling

L’ingente necessità di riappropriarsi degli spazi, soprattutto se naturalmente immersivi, fanno della donna Maryling Autunno/Inverno 22/23 una musa sensibile e consapevole.


Backstage maryling fw 2022-23

Il design e la tecnologia coadiuvano la sua esplorazione alla ricerca del bello e sostenibile mentre le reference provenienti dall’arte in tutte le sue forme, come le installazioni specchiate di Philipp K.Smith o le opere ambientali di Dani Karavan, ne sublimano il percorso immersivo.




L’icona Maryling ha lo spirito delle ambientaliste come Erin Brockovich, la cui ispirazione viene calcata da una tavolozza di colori intensi e di stampe macro.
Nei look da giorno e da sera spiccano le silhouette di arbusti in versione over che si alternano ai pattern handmade della tappezzeria floreale mentre ruggine, senape, verde falena e marrone rossiccio sono spezzati dal blu elettrico e dal magenta in fusione con la lana, il cachemire e il mohair. 



La sofisticata paladina, nel rispetto del DNA della Maison, non rinuncia alle gonne plissettate in seta stampata e alle sensuali camicette technicolor; pronta alla prossima battaglia quotidiana per tracciare il suo futuro e quello di chi la circonda.



Produzione, testo e photo editing Alessia Caliendo

Photographer Mark de Paola using Leica SL2-S with the Noctilux-M 50mm F1.2 ASPH

© Riproduzione riservata