Timothée Chalamet interpreterà Bob Dylan in un film sulla vita del cantautore

Una nuova interpretazione nella carriera di Timothée Chalamet che vestirà i panni di Bob Dylan in un film sulla vita del cantautore, tra i più grandi della storia della canzone americana. I produttori non avrebbero potuto fare una scelta migliore: impressionante la somiglianza tra il giovane attore e l’icona mondiale della musica.

In un’intervista a Variety, Chalamet, ora nelle sale con Bones and all diretto da Luca Guadagnino, ha dichiarato che il progetto del biopic Going Electric sulla vita di Bob Dylan, annunciato nel 2020 e poi sospeso a causa della pandemia, potrebbe essere ancora vitale. Il giovane attore ha poi affermato : “Non ho smesso di prepararmi, ed è stato uno dei doni più grandi per me. È stata un’esperienza meravigliosa immergersi in quel mondo”. Ha poi aggiunto, citando alcune delle parole del grande brano Blowin’in the wind: “Senza rivelare nulla – perché non voglio battere nessuno sul tempo, e ovviamente le cose devono connettersi ufficialmente – i venti che stanno soffiando vanno in una direzione molto positiva”.

Going Electric, il biopic sulla vita di Bob Dylan

Sembra che il genere biopic stia riscontrando un grande successo di pubblico, da Bohemian Rhapsody (lungometraggio sulla vita di Freddie Mercury e i Queen) a Rocketman (pellicola che narra la vita di Elton John). A girare il film sarà il regista James Mangold che ha diretto anche Quando l’amore brucia l’animaWalk the line, Wolverine, Le Mans ’66 e, ancora in lavorazione, e Indiana Jones 5. Stando alle notizie attuali il film racconterà il percorso umano e artistico del giovane Bob Dylan con il suo passaggio dalla musica folk al rock. La sceneggiatura si aprirà infatti con l’arrivo del cantautore 19enne a New York City e parlerà anche della leggendaria esibizione di Dylan al Folk Festival di Newport nel luglio 1965, il più importante raduno della scena americana, momento cruciale per la sua svolta elettrica.

Timothée Chalamet e Bob Dylan

Timothée Chalamet tra cinema e musica

Per prepararsi al ruolo, nell’autunno del 2020, in piena pandemia da Covid-19, Timothée Chalamet è scappato da New York per trasferirsi a Woodstock, affittando su Airbnb un appartamento, a quanto pare per stare più vicino agli ambienti di Bob Dylan. Ha inoltre preso lezioni di chitarra, letto il libro di memorie Chronicles: Volume One e visitato le case di New York dove Dylan ha vissuto. Non sarà l’unica produzione in cui lo vedremo cimentarsi nel canto; è infatti, atteso anche per il 2023 il musical Wonka, nel quale l’attore interpreterà il protagonista Willy Wonka e si esibirà in almeno sette numeri musicali. La musica sembra essere una grande passione per il giovane attore. Durante l’adolescenza, ai tempi del liceo LaGuardia, pare che avesse un debole per il rap e si facesse chiamare Lil Timmy Tim. Nel 2017 Ellen DeGeneres nel 2017 – che oggi vanta milioni di visualizzazioni – ha condiviso un video di un Timothée giovanissimo nei panni di rapper.

© Riproduzione riservata