“Canzonette”, l’omaggio di Gucci e Bomba Dischi a Pier Paolo Pasolini

Ritenuto uno dei maggiori intellettuali italiani del secolo scorso, Pier Paolo Pasolini è stato un artista a tutto tondo e dalla personalità eccelsa, amante della poesia, della scrittura e del cinema. Si è distinto, infatti, per aver diretto numerosi capolavori cinematografici del nostro tempo. La sua risaputa passione per la musica, inoltre, lo ha reso autore di diversi brani della cultura pop(olare), protagonisti delle colonne sonore dei suoi film. Pertanto, in occasione del centenario della sua nascita, Gucci e Bomba Dischi gli rendono omaggio con un’opera d’arte formato vinile, dal titolo Canzonette.

La cover interna di Canzonette

Una limited edition che ripropone in chiave moderna alcuni tra i suoi più grandi successi

Il progetto è frutto della collaborazione dello storico marchio di lusso fiorentino con Bomba Dischi, etichetta discografica indipendente, sotto la cura di Clara Tosi Pamphili e Giuseppe Garrera. Nello specifico, il vinile racchiude cinque tra i più celebri brani di Pasolini, scelti e interpretati da musicist* emergenti del panorama musicale italiano. La prima è Arianna Del Giaccio, in arte Ariete, cantautrice romana classe 2002, che intona per l’occorrenza il Valzer della Toppa. Segue Giorgio Poi, che propone la sua personale interpretazione di Che cosa sono le nuvole del leggendario Domenico Modugno. Il cantante italo-africano CLAVDIO presta, invece, la sua voce per Violino tzigano, tratto dal film Mamma Roma, mentre Cancello tra le rose, del memorabile Claudio Villa, è cantata da Franco126, all’anagrafe Federico Bertollini. Infine, Pop X, il progetto audiovisivo di Walter Biondani e Davide Panizza, e Giacomo Laser, poeta torinese, ci propongono la loro originale rivisitazione di Amara terra mia, sempre di Modugno.

Pasolini Gucci
La grafica di Canzonette, realizzata da Martoz

La grafica del vinile è opera di Martoz, talentuoso fumettista e street artist, che nel realizzarla si è ispirato ad alcune fotografie di Pasolini scattate sul Monte dei Cocci a Roma, nel cuore di Testaccio. Il disco, però, non è finalizzato alla vendita ma è stato realizzato per la mostra Pier Paolo Pasolini. Tutto è santo. Il corpo poetico. L’evento in questione, visitabile dal 19 ottobre al 26 febbraio 2023 presso il Palazzo delle Esposizioni romano, accompagnerà i visitatori alla scoperta dell’indimenticabile carriera dell’artista. Le canzoni saranno dunque ascoltabili, in esclusiva, sonorizzando il percorso espositivo.

Nell’immagine in apertura, la cover interna di Canzonette

© Riproduzione riservata