Kappa FuturFestival: edizione da record per il festival di musica elettronica

Nove le edizioni e tre le calde giornate torinesi che hanno visto on stage i nomi più acclamati della scena mondiale. Movement Entertainment, organizzatore dell’evento, supera i suoi numeri da record pre-pandemici e conferma il Kappa FuturFestival come una delle più importanti rassegne di musica elettronica e arti digitali open air mondiali.

Kappa Futurfestival 2022
Ph. Daniele Maldarizzi

Riflettori puntati su Torino e sul suo futuristico Parco Dora, un’enorme area urbana postindustriale che, da mezzogiorno a mezzanotte, ha ospitato 36 ore di live act nei quattro palchi adibiti per l’occasione: Dora stage, Jäger stage, Futur stage e Latz stage, che prende il nome dallo studio di progettazione che ha curato la riqualificazione dell’area.

Kappa Futurfestival line up 2022
Ph. Daniele Maldarizzi

Kappa FuturFestival è l’unico format italiano menzionato nella guida Festivals, un’overview sulle 50 migliori rassegne musicali di tutti i tempi, oltre ad essere il solo festival italiano segnalato da DJ Mag UK, rivista inglese di riferimento della scena club culture internazionale, a fianco di giganti come Glastonbury, Coachella, Tomorrowland e Sonar.

Nomi illustri e talenti emergenti nella line-up della kermesse

Kappa Festival dj 2022
Ph. Daniele Maldarizzi

Tra i 70 artisti che hanno calcato la scena, leggende come Carl Cox, Carl Craig (live) feat. Jon Dixon (UR, Detroit), insieme alle firme tutte al femminile della scena techno-house globale come Amelie Lens, Peggy Gou, The Blessed Madonna, Honey Dijon, e ai più affermati host della consolle come Ricardo Villalobos, Solomun, Tale Of Us e Joseph Capriati.
Diplo, uno dei dj/produttori di maggior successo su scala globale, ha regalato al pubblico uno show esclusivo nel segno della sua cifra stilistica, che fonde le sperimentazioni pop futuriste con quelle underground.

Kappa Festival Torino artisti
Ph. Daniele Maldarizzi

Kappa Festival Torino
Ph. Daniele Maldarizzi

Tra le novità si segnala il collettivo ugandese Nyege Nyege, per la prima volta in Italia, che da anni opera un progetto di ricerca sulla musica tradizionale del Continente Nero, contaminandola con elementi di elettronica. Lo stesso gruppo ha fondato, oltre all’etichetta omonima, il Nyege Nyege Festival, il più grande evento di musica elettronica dell’Africa Orientale, che ha attirato l’interesse e la partecipazione di realtà prestigiose come l’emittente britannica NTS e la piattaforma Boiler Room.

Al festival la mostra Razza umana di Oliviero Toscani

Kappa Futurfestival 2022 date
Ph. Daniele Maldarizzi

Supportato istituzionalmente dalla Commissione Europea, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Piemonte, il Comune, la Città e la Camera di Commercio di Torino, Torino Turismo e Provincia e Fondazione CRT, il Festival viene abbracciato visivamente dal provocatorio Oliviero Toscani. Gli scatti effettuati presso l’edizione del 2019, infatti, fanno parte del del progetto Razza umana, un lavoro a lungo termine siglato dal celebre fotografo sulle diverse morfologie e condizioni umane, per rappresentare tutte le espressioni, caratteristiche fisiche, somatiche, sociali e culturali dell’umanità. 

Appuntamento all’atteso decennale del 2023, che mira ad ambiziose conferme e per il quale gli appassionati sono già in fibrillazione.

Kappa Festival Diplo
Ph. Daniele Maldarizzi

Tutte le immagini sono parte di un reportage esclusivo per Manintown, realizzato da Daniele Maldarizzi

© Riproduzione riservata

x

x