Jeans, quando il denim non è più un capo basico ma un vero e proprio oggetto pregiato

Jeans-couture, quando il denim non è più un capo basico ma un vero e proprio oggetto pregiato. Tutto questo accade nella Compagnia del Denim ed in particolare nella  jeans-valley marchigiana, un distretto votato all’abbigliamento che resiste al passare del tempo e sempre più si afferma come territorio di ricerca, innovazione e stile: la vera impronta del Made in Italy.
2W2M è un brand prodotto dalla Compagnia del Denim, creato da Alessandro Marchesi, creative director, e la stilista Chantal Tirelli, con alla base una grande passione per il mondo del jeans, all’assoluta alla qualità dei tessuti, alla vestibilità e ai lavaggi. Una ricerca attenta, mirata e costante negli anni, con una particolare predilezione per i pregiatissimi denim Made in Japan. I tratti distintivi e caratterizzanti di 2W2M sono il taglio sartoriale unito ai processi di lavaggio e invecchiamento che consegnano capi di vestibilità perfetta.
Quest’anno la collezione si ispira al mondo del circo ed il denim si arricchisce di ricami con un evidente citazione di personaggi e animali circensi. In occasione dell’ultima edizione di Pitti Immagine Uomo l’arte circense si è fusa con il denim di 2W2M attraverso l’artista africano Afran, che ha realizzato, in esclusiva per la fiera, un’opera in denim dedicata a uno dei più famosi numeri: la tigre che salta nel cerchio infuocato. Afran utilizza il denim o il blue-jeans perché ha trovato in questo materiale e nel blu, di cui tutti siamo vestiti, un assoluto cromatico, che viene da una pianta della sua terra; un tessuto nato per solcare i mari; un abito forgiato per chi andava a cercare fortuna. L’indumento che chiunque può indossare. Afran veste e traveste le sue opere con il jeans: unisce un pezzo di storia artistico-culturale dell’Africa con un simbolo Occidentale, non materiale inerte, ma uno che ha indossato le storie vissute dalla gente.

www.2w2m.it

@Riproduzione Riservata

Autore

Condividi