FIVE REASONS TO PRAISE THE MODEL S

“Fare le cose vecchie in modo nuovo – questa è innovazione.” Da questa citazione di Joseph Schumpeter, uno dei maggiori economisti del XX secolo parto con quella che è stata la mia “Tesla Experience”. Dopo quattro giorni a bordo della Tesla ModelS 100D ho una visione diversa del concetto di automobile. Innanzitutto perché non nasce da una casa automobilistica tradizionale e si capisce subito dal pensiero creativo e tecnologico, ma anche funzionale che si cela dietro l’auto. La mente dietro qusto piccolo capolavoro di design e ingegneria ad alti livelli è Elon Musk, filantropo e businessman famoso per essere l’imprenditore che ha stravolto tre settori chiave dell’economia, quello automobilistico con Tesla Motors, quello dell’astronautica con SpaceX e quello dell’energia rinnovabile con Solar City. Sotto la sua “guida” l’auto realizzata assomiglia quasi a un device, sicuramente smart, ma che come tutti gli altri richiede una carica…quasi costante! Precisando che sono un’amante della guida sportiva, dei cavalli e del sentire il rombo di un motore a benzina o della bellezza del cambio manuale, sia che sia tratti di Porsche 356 degli anni 50’ o di una Aston Martin vintage, che guido quasi quotidianamente, ero incuriosito dall’idea di provare la forza della Tesla.

La mia esperienza con la Model S rappresenta quello che significa vivere l’auto nella vita di tutti i giorni, tra spostamenti di lavoro, traffico cittadino, parcheggi…il tutto tra meeting, email e telefonate, ma anche viaggi!

Tesla_VincenzoTraettino_0000
1) DISTINGUERSI E RISPETTARE L’AMBIENTE Se guidi una Tesla vuol dire che sei un innovatore, ti piace distinguerti, hai un’attitude tecnologica…e nonostante la totale assenza di sound dell’auto che si aggira nella città nel più totale silenzio, gli occhi delle persone sono su di lei, perché oggi è l’auto di rottura, il desiderio di tanti…Millennials in primis! All’interno uno schermo a cristalli liquidi per navigare in rete, ascoltare musica, consultare il manuale. Come un vero computer di bordo che si connette anche al telefono. Manca solo che parli e poi sembra di avere a che fare con Kitt della serie Supercar. E in più non inquina.

2) SUPER POTENZA 3, 2, 1…Via! Si parte, la Tesla ha una coppia che gli consente prestazioni da super sportiva, con uno 0-100 che va da 2,7 secondi a 4,4 secondi (a seconda della versione che guidate)…i vostri passeggeri a fine corsa pagheranno il biglietto potete starne certi! Questa potenza nella guida di tutti i giorni si traduce in un’accelerazione immediata nelle partenze e nei sorpassi!
Tesla_VincenzoTraettino_0002

3) ALLA GUIDA CON LA APP Always Connected: con l’app Tesla si puó controllare in qualsiasi momento a distanza l’auto…ad esempio io non ricordo mai se ho chiuso l’auto. Gestire i comandi è un grande aiuto per trovare l’auto in un parcheggio, farla lampeggiare, suonare, vedere la posizione precisa, ma ancora più interessante permettere di accendere il climatizzatore e trovare la temperatura ideale quando entrate in auto.
Tesla_VincenzoTraettino_0009

4) GUIDA E PARCHEGGIO ASSISTITO Drive Experience: i sistemi di supporto alla guida sono numerosi, dall’autopilot a cruise control adattivo, al Lane Assist, fino alla configurazione di sospensioni e profilo di guida. Così tanti che non sono riuscito a provarli tutti, in fondo a chi non piace guidare e avere il controllo pieno dell’auto?! La guida è con cambio automatico, che è posizionato a lato del volante, vicino alle frecce.
Tesla_VincenzoTraettino_0005
5) TEMPI DIVERSI Molte persone vedendomi con una Tesla mi hanno chiesto subito quale fosse l’autonomia, dove si ricarica ed hanno espresso dubbi sull’utilizzo di un’auto elettrica nella vita di tutti i giorni. Chi guida una Tesla sa bene che le opportunità di ricarica sono costanti e spesso gratuite, le città offrono numerosi punti tra parcheggi privati, hotels e colonnine Supercharger di Tesla (60% di carica in circa 30 minuti). Serve solo pianificare al meglio i momenti di ricarica che spesso corrispondono proprio agli orari di non utilizzo del mezzo (di notte, durante le ore di lavoro, pausa pranzo…proprio come già avviene con lo smartphone!). Inoltre il sistema di bordo avvisa sempre il guidatore quando c’è bisogno di ricaricare e il livello di batteria è sempre presente a monitor. Le batterie inoltre sono due, c’è anche quella di riserva in caso di emergenza.

Ora è tempo di lasciarci, apro il baule, scarico le mie valigie di questi ultimi 4 giorni tra Milano e Bologna e lascio la chiave a forma di auto che è l’ennesimo dettaglio di design di quest’auto.

Photography: Vincenzo Traettino

®Riproduzione riservata

MILITEM: NUOVO BRAND AUTOMOTIVE

MILITEM è un nuovo brand registrato italiano di auto di lusso, che però lavorA solo su veicoli americani; anche la componentistica è rigorosamente Made in USA. Sinonimo di esclusività e artigianalità, MILITEM crea dei veicoli studiati per migliorare l’esperienza di guida, in maniera affidabile e sicura. Seguendo questi presupposti sono stati creati MILITEM WRANGLER JI, JII e JIII, e il più recente MILITEM RAM 1500 RX.
MILITEM ha inoltre inaugurato presso lo show room di Monza, il primo corner istituzionale del proprio brand. In questo ambiente saranno esposti i modelli della gamma con una particolare attenzione ai fattori legati alla sostenibilità ambientale: MILITEM ha infatti utilizzato materiali riciclabili.

®Riproduzione Riservata

Aston Martin Vantage nel Film di Rankin

La nuova Aston Martin Vantage ha fatto il suo debutto con un portfolio unico di immagini e film di Rankin, uno dei fotografi più famosi di questi tempi; lui celebra la nuova forma dinamica di Vantage e il suo carattere aggressivo. Da un lato, nel film si esplora il tema dei limiti, dall’altro la macchina viene raffigurata come un oggetto artistico; non mancano droni e inseguimenti d’auto che creano una storia dinamica che sfocia nel drammatico. Il modello Vantage, nato letteralmente sui circuiti e realizzato a mano in Inghilterra, è il secondo nato dal 2nd Century Plan, ed è di gran lunga il più improntato a una visione sportiva.
La visione artistica di Rankin è basata sul concetto ‘beautiful won’t be tamed’.       

®Riproduzione Riservata

Debutta a Los Angeles la Nuova Originale Jaguar XKSS

Sembrava essere finito tutto con un incendio ma la voglia di far crescere l’amore per il classico e per le auto d’epoca è proseguita fino ad oggi e il risultato ha un fascino british inestimabile.

La supercar dalle linee inconfondibili sta tornando sul mercato, ma solo per nove fortunatissimi collezionisti: dopo quasi 60 anni infatti, dall’incendio nella fabbrica delle British Midland del 1957, Jaguar ha presentato in questi giorni a Los Angeles nove nuovi esemplari di XKSS, esattamente quelle andate perse nelle fiamme. Rifinite con una colorazione Sherwood Green, le splendide XKSS saranno completamente nuove, ma i numeri del telaio corrisponderanno a quelli di fine anni ’50. Una vera chicca per gli intenditori che vorranno spendere 1 milione di sterline per averne una.

Jaguar non è nuova alle repliche di modelli considerati timeless: solo qualche anno fa infatti, i tecnici dell’azienda britannica avevano riportato alla luce sei Lightweight E-type. Questa volta ancora di più, per la XKSS, la mimesi con le linee dell’epoca è perfetta: carrozzeria in lega di magnesio, freni a disco Dunlop con pompa Plessey su tutte le ruote caratterizzate da cerchi a doppio corpo rivettato in lega di magnesio. Completano il gioiello, il motore Jaguar D-type a 6 cilindri in linea di 3,4 litri e 262 CV e i dettagli dell’interno, dal legno del volante, alla grana dei sedili in pelle, fino alle manopole in ottone sul cruscotto della XKSS.

Dunque, aspetto vintage e anima tecnologica per le nuove XKSS, sicuramente tra i modelli più importanti nella storia del giaguaro. Per intenditori, ma non solo.

www.jaguar.it

@Riproduzione Riservata

LAND ROVER PRESENTA LA NUOVA DISCOVERY

La Nuova Discovery è l’epitome della vocazione Above and Beyond di Land Rover, col suo mix di fascino britannico e indomabile spirito di avventura. Estremamente attraente, la Nuova Discovery si caratterizza per le sue straordinarie capacità e tecnologie senza confronti. Durante la presentazione, la Land Rover Discovery mostra le sue impareggiabili capacità sullo sfondo di una struttura in LEGO (raffigurante il Tower Bridge) che entra nel Guinness dei Primati.
All’acclamatissima exhibition hanno preso parte celebri personaggi e clienti del brand come Bear Grylls, Sir Ben Ainslie e Zara Phillips, MBE Sir Ben Ainslie e il Team di Land Rover BAR, che rappresentano il Regno Unito nella 35a Coppa America.
Il Tower Bridge in LEGO è composto da 5.805.846 mattoncini, ben 470.646 pezzi in più di quelli utilizzati dal precedente detentore del record-

www.media.landrover.com

®Riproduzione Riservata 

UN GIORNO COL GIAGUARO: Jaguar presenta The Art of Performance Tour

E’ passato anche dall’Autodromo di Monza e non poteva essere diversamente visto che è il più importante circuito automobilistico d’Italia: “The Art of Performance Tour”, il primo evento itinerante pensato per esaltare le prestazioni e l’eleganza dei modelli della flotta Jaguar ha fatto perdere la testa anche fuori Milano.
Giro in pista e test drive per provare in prima persona l’esperienza di guida dei modelli più recenti e dinamici del giaguaro, anche in versione AWD con quattro ruote motrici (disponibile a richiesta nel mercato).
F-Pace: il primo crossover, molto performante, ideato e progettato per offrire l’agilità, la reattività e l’esclusività del brand: una chicca dalle dimensioni importanti.
Jaguar XF: un impareggiabile mix di design, lusso, tecnologia, efficienza e raffinatezza che le consentono di distinguersi tra i modelli della stessa categoria. Una berlina semplicemente straordinaria.
F-TYPE Coupé/Convertibile, caratterizzata da un design seducente, prestazioni eccezionali e agilità sorprendente, rappresenta la vera essenza della sportività Jaguar. Da provare almeno una volta nella vita.
In casa sono disponibili anche il modello XE, la più piccola, la più leggera e aerodinamica della flotta, e XJ, l’ammiraglia della flotta, perfetto mix di potenza e lusso, in grado di offrire un’esclusiva esperienza di guida e di comfort a bordo.
Il Tour arriverà al Salone dell’Auto di Torino, uno tra i più importanti saloni automobilistici all’aperto, arrivato quest’anno alla seconda edizione, che si terrà dall’8 al 12 giugno presso il Parco del Valentino. Oltre a questi primi tre importanti appuntamenti, durante i mesi estivi, Art of Performance Tour toccherà alcune delle principali località balneari come Forte dei Marmi (2 giugno) e Milano Marittima (11 – 12 giugno). Il tour proseguirà con un ricco calendario anche nei mesi invernali, animando le stazioni sciistiche delle più esclusive località di montagna.

www.jaguar.it

@Riproduzione Riservata

x

x