Drag Race Italia, la videointervista con lo showrunner Dimitri Cocciuti

In onda dal 9 gennaio su Real Time, dopo il passaggio in streaming sulla piattaforma Discovery+, Drag Race Italia porta – finalmente – anche nel nostro paese il reality ideato da RuPaul. Realizzato dalla Ballandi, a volere fortemente la versione tricolore del talent è stato Dimitri Cocciuti, già a capo del reparto format della casa di produzione.
Manintown lo ha incontrato: nella videointervista, in esclusiva per il magazine, che trovate di seguito è proprio lo showrunner del programma a raccontarci scelte di casting, aneddoti, ricordi personali (come l’emozione di Priscilla, membro di spicco della giuria, quando le è stato comunicato che sarebbe stata lei la main drag dello show, e il suo toccante discorso per la finale), episodi significativi e valori alla base dello show, di cui si attende, dopo l’ottimo esordio, la prossima, rutilante stagione.




Drag Race Italia è uno spin-off del celebre RuPaul’s Drag Race, in cui concorrenti en travesti si sfidano a colpi di pose, sketch, esibizioni, performance ad alto tasso di drammaticità e mise teatraleggianti, e che dalla sua messa in onda, nel 2009, ha collezionato ben 24 Emmy Awards.




L’edizione italiana del programma, per molti versi storica (considerata l’arretratezza, ahinoi, del Belpaese in materia di diritti civili e conoscenza delle dinamiche che ruotano intorno al mondo drag e Lgbtq+) è stata trasmessa, come si diceva, dal 19 novembre al 23 dicembre su Discovery+; protagoniste 8 aspiranti “Superstar” (Ava Hangar, Divinity, Elecktra Bionic, Enorma Jean, Farida Kant, Ivana Vamp, Le Riche e Luquisha Lubamba), giudicate da un trio d’eccezione, formato dalla suddetta Priscilla, dall’attrice, conduttrice e scrittrice Chiara Francini e dall’influencer Tommaso Zorzi.




Credits

Director – Federico Cianferoni

Production – ManInTown

Editor in Chief – Federico Poletti

Art Direction & Photography – Davide Musto

Interview by – Marco Marini

Special Thanks – Hotel Valadier Roma

Polar Ignite 2: il nuovo fitness watch per l’estate

In questi ultimi mesi molti di noi hanno vissuto un periodo di pigra reclusione, mentre altri non hanno mai smesso di allenarsi (in e outdoor). A prescindere dalla vostra categoria, il sentimento comune è quello di correre verso l’estate migliorando o mantenendo al meglio la propria forma fisica per godere al meglio le occasioni all’aperto e magari quei viaggi che abbiamo rimandato da mesi.

Il nuovo Polar Ignite 2 risulta l’alleato perfetto per questo obiettivo perché offre tutto quello che si può desiderare da un fitness watch. Dal design unico, le funzioni con connessione smart watch, alla guida all’allenamento personalizzata e la durata della batteria fino a 5 giorni con una sola ricarica, caratteristiche che lo rendono perfetto e confortevole per essere indossato tutto il giorno. Prestando attenzione alla condizione fisica e al benessere mentale di ogni utente, Polar permette agli utilizzatori di migliorare le proprie performance e di affrontare al meglio questo 2021, per poter ritornare più forti che mai.


Tra le caratteristiche visive spicca sicuramente un design elegante, che si adatta ad ogni circostanza ed outfit, per essere sempre in forma senza rinunciare allo stile. Si può infatti personalizzare il proprio dispositivo con un’ampia scelta di quadranti, colore del display e cinturini, disponibili anche decorati con veri cristalli Swarovski. 

L’orologio rileva inoltre la frequenza cardiaca dal polso con la particolare tecnologia Polar Precision Prime™e negli allenamenti all’aperto utilizza il GPS integrato per registrare velocità, distanza e percorso. Le funzioni Sleep Plus Stages™e Nightly Recharge™offrono un approfondimento sul sonno, non solo sulla quantità ma anche sulla qualità, aiutandoci a capire in che modo il corpo recupera dagli sforzi sostenuti durante la giornata.

Infine, grazie ad esercizi mirati alla respirazione, si possono stabilire abitudini sane e mantenere in equilibrio corpo e mente. È disponibile inoltre la schermata del riassunto settimanale, per visualizzare i risultati e capire se siamo riusciti a stare al passo con la nostra sana routine.

Smartwatch per correre: i migliori modelli di Garmin, Suunto e Polar

Lo smartwatch è un accessorio comodo e di tendenza, motivo per cui tutti ne vogliono uno. Ne esistono ormai numerosi modelli, che si adattano a tutte le necessità ed a tutte le tasche. Oggi vi presentiamo i modelli top di gamma delle marche più amate dagli sportivi, Garmin, Sunto e Polar.

Le funzioni essenziali

Ci sono delle funzioni che riteniamo siano davvero necessarie ed essenziali per far sì che valga la pena acquistare uno smartwatch, e sono le seguenti:

  • GPS integrato, il posizionamento satellitare permette di tracciare il percorso e di segnalare la posizione dell’orologio.
  • Sensore per la registrazione dei battiti.

Dunque di seguito daremo per scontate queste due funzionalità basilari e andremo a vedere le caratteristiche dei migliori modelli sopra nominati.

Garmin Fēnix 6

Esiste una gamma vastissima di orologi Garmin, che si adatta ad ogni necessità. È in effetti, il marchio che lancia più modelli in assoluto. Senza entrare nel merito della disciplina, il miglior orologio Garmin sul mercato oggi è il cardiofrequenzimetro Fēnix 6.

Partiamo col dire che esistono 19 varianti diverse riconducibili a 3 categorie: Fēnix 6, Fēnix 6s (standard) e 6x.

La versione standard è quello più sottile, quindi ottima per chi vuole un design meno massiccio e più discreto. La sua gamma di colori spazia dai toni neutri a quelli più accesi, per renderlo non solo utile, ma anche trendy.

La versione 6 è quella di medie dimensioni e la più richiesta per il rapporto qualità prezzo, anche perché è quella per la quale si trovano più offerte.

La versione 6x è quella più massiccia e l’unica dotata della funzione solar, che permette di aumentare la durata della batteria grazie ai raggi solari.

Tutti i modelli possono monitorare completamente l’attività giornaliera, il sonno, e poter visionare fino a 6 elementi per volta sullo schermo. Possono essere scaricate funzioni avanzate di allenamento anche in base al profilo sportivo selezionato. È possibile comparare le sessioni tenendo conto di temperatura ambientale e corporea e all’altezza alla quale si svolge o si è svolta una sessione. Sincronizzazione di altri accessori, dati di dinamica di corsa e rilevatore di caduta con avviso automatico ai numeri di emergenza, completano le funzioni del modello di punta di casa Garmin.

Suunto 9 e Baro 9

Sunto è un classico in ambito di orologi sportivi, le caratteristiche più amate da chi lo acquista sono l’affidabilità, il design e la durata della batteria. Il top di gamma è il modello Sunto 9 e il suo gemello 9 Baro. La differenza, sta nel fatto che il secondo è dotato anche di barometro.

Questi due modelli sono scelti spesso da chi pratica attività in montagna, proprio perché la batteria dispone di molte ore di autonomia, grazie anche alla modalità risparmio energetico. Anche in questo caso le funzioni avanzate prevedono programmi di allenamento avanzati la navigazione per mappe.

Polar Ignite

Il design del Polar Ignite viene incontro alle esigenze femminili di leggerezza ed estetica. Oltre ad essere uno smartwatch ottimo per l’allenamento sia indoor che outdoor. Il display è a colori e permette di calcolare distanze, velocità e calorie bruciate. La funzione fitspark permette di ottenere dei suggerimenti quotidiani sull’allenamento anche in base al recupero notturno. Altra funzione interessante è la sleep plus stage, che analizza dettagliatamente le fasi del sonno.

DIESEL ON, IL PRIMO SMARTWATCH TOUCHSCREEN FIRMATO DIESEL

Diesel On ha lanciato nei giorni scorsi il nuovo smartwatch touchscreen firmato Diesel e l’app per smartwatch T-ON-I, con un evento nel Diesel store di San Babila, a cui hanno partecipato oltre 350 persone tra cui Andrea Rosso, Direttore Creativo Licenze Diesel, i rapper Marracash e Gue Pequeno, lo chef Simone Rugiati, il conduttore Federico Russo e molti influencer da tutta Europa. All’interno dello store un enorme smartwatch touchscreen con cui interagire per sperimentare esclusivi effetti speciali, tra cui le condizioni meteo e le notifiche del calendario. Lo smartwatch touchscreen Diesel On è disponibile in cinque modelli full-screen, ognuno compatibile sia con telefoni iOS® che Android™ mentre l’app T-ON-I, lanciata all’inizio di questa settimana, è l’acronimo di Time – Organizing – Notification – Intelligence, e funge da assistente per chiunque indossi l’orologio, comunicando in pieno stile Diesel.

®Riproduzione Riservata

TIMEX X CARHARTT WIP Watch

Carhartt WIP, brand statunitense noto in Europa per l’abbigliamento di strada, dona un aspetto ruggente al tradizionale orologio Timex, con cui ha iniziato una collaborazione. Senza tempo e resistente, il quadrante si illumina al buio grazie alla luce incorporata INDIGLO, può essere impostato nella modalità 12 ore o 24 ore, inoltre presenta la funzione Easy Quick Date per sapere sempre quale giorno sia con delle freccette che distinguibili facilmente dall’occhio . Il nuovo modello del progetto che si basa sulla tradizionale linea Acadia è  disponibile in due versioni e si ispira al motivo grafico della NATO, richiamando lo stretto legame tra Carhartt WIP’s e il mondo militare. Oggi Il tempo potrebbe apparire come un nemico da sfidare quotidianamente, ma questo accessorio è un fedele compagno nella routine, realizzato con cura nei minimi dettagli. É particolarmente leggero e resistente all’acqua fino a una profondità di 50m. La collezione é disponibile nel sito online di Carthartt WIP da Marzo 2017.
carhartt-wip.com
®Riproduzione Riservata

Daniel Wellington in total black

Il brand minimalista di orologi svedese, Daniel Wellington lancia la collezione Classic Black, la nuova linea che rivisita l’eleganza del nero per esaltare il fascino magnetico ed enigmatico di chi lo indossa.
Questi accessori di stile, dal design sobrio e ricercato, superano i limiti della tradizione e si offrono in una nuova versione dal carattere enigmatico e seducente che svela un nuovo aspetto del mondo Daniel Wellington.
I cinturini sono intercambiabili per cambiare il proprio stile ogni giorno, il quadrante perfettamente tondeggiante copre la perfezione ingegneristica del meccanismo tipico del brand. Si racconta un colloquiare fra stili ed epoche diverse, svelando la natura del brand, nato da un fortunato incontro fra l’imprenditore svedese Filip Tysander e il gentleman britannico Daniel Wellington.

https://www.danielwellington.com/it/

@Riproduzione Riservata

 

BLANCARRÉ, la bellezza del momento inatteso. Nicolas Mertenat presenta il suo nuovo orologio e concetto creativo

I percorsi della vita spesso allontanano, ma, a volte, riportano su una strada comune. È successo con Nicolas Mertenat, collega conosciuto durante gli anni di insegnamento presso Head Ginevra e ora ritrovato, sempre a Ginevra, in occasione del lancio del suo primo orologio. Nicolas ha presentato l’orologio BLANCARRÉ nella cornice della Galleria d’Arte Tribu House, nella città vecchia. Un nuovo universo, libero e puro, quello in cui s’inserisce questo progetto, voluto e portato a termine grazie alla passione per l’arte contemporanea, ma anche un’opportunità per valorizzare l’esperienza quasi ventennale maturata nel settore. Dopo tanti anni di collaborazioni come designer per marchi quali Swatch, Rado, Ebel, Gucci, Boucheron, solo per citarne alcuni, Nicolas realizza il suo sogno e lancia il proprio marchio grazie al primo orologio. In rottura con l’orologeria tradizionale, in rottura con un’estetica già vista, in rottura con la distribuzione tradizionale, ecco che il suo orologio è quadrato. L’estetica si ispira all’arte minimalista e alla scultura cubista. Pensato come un’architettura, semplice nell’apparenza, la realizzazione è complessa proprio per l’alta qualità di finiture: angoli vivi, superfici piatte, materiali nobili e contemporanei: il titanio, la ceramica e il caoutchouc. Un savoir faire e competenze eccezionali che trovano le loro radici nel cuore della manifattura orologiaia svizzera, nello Jura. Movimento meccanico e carica automatica ore-minuti-secondo, con datario e fuso orario. La collezione BLANCARRÉ comprende 6 modelli numerati.

Ecco quanto mi ha raccontato Nicolas di questa nuova avventura.

Un sogno diventa realtà. Perché un nuovo orologio in un momento di mercato così particolare e con dinamiche molto complesse?
Volevo realizzare l’orologio che sognavo di indossare e trovare la mia indipendenza. Dal punto di vista personale, questo progetto rappresenta un traguardo nella mia maturità professionale. Oggi esiste una clientela che cerca novità e prodotti diversi ed è a lei che mi rivolgo per presentare l’orologio BLANCARRÉ. In un primo tempo lo farò in luoghi non per forza specializzati nell’orologio (gallerie, concept store) per evitare di scontrarmi con un mercato già saturo.

Quali sono i punti forti di questa collezione?
Il design dell’orologio è inedito e si distingue dai marchi già noti. Un vero quadrato, senza compromessi, dalle linee tese e con angoli vivi (senza arrotondarli come si fa di solito nell’orologeria). Un altro punto forte è la dimensione: 37 mm per 37 mm, né troppo grande né troppo piccolo, una dimensione molto portabile.

Parli spesso di arte, come vedi il legame con gli orologi e gli accessori in generale?
Per me, BLANCARRÉ è come una scultura che si porta al polso, ispirata all’arte minimalista a cui tengo in modo particolare. L’arte contemporanea è il vettore della comunicazione, purché la si utilizzi nel modo giusto.

Come pensi di sviluppare la collezione nel futuro? Come la distribuirai?
Al momento la priorità è “fissare” l’immagine di BLANCARRÉ e dell’orologio nella mente del pubblico (quadrato, materiali, aspetto “duro” dalle tinte grigie, nere e bianche). Completerò in seguito la collezione con tocchi di colore (ceramica rossa) e varianti per il cinturino (tessile e eventualmente cuoio). Un modello da donna, sempre quadrato. Per quanto riguarda la distribuzione, voglio essere vicino al cliente finale attraverso eventi e negozi effimeri in luoghi diversi e naturalmente tramite la distribuzione in negozi multimarca.

Bene, aspettiamo Nicolas presto in Italia e potete già scoprire l’orologio su:

www.blancarre.com

®Riproduzione Riservata

 

Breitling è main partner della 10° edizione del Trofeo Milano

L’edizione 2016 del Trofeo Milano, celebre Manifestazione di Auto e Moto Storiche del CMAE, Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca, diventato un appuntamento irrinunciabile per tutti gli appassionati vanta un prestigioso Main Partner da sempre legato alle più importanti manifestazioni del mondo, del collezionismo e dello sport: la prestigiosa casa orologiera svizzera Breitling.
Partendo dallo storico Galoppatoio di San Siro, l’avvincente passeggiata di 120 km sul percorso Milano-Vigevano-Milano, vedrà un centinaio di auto e una quarantina di moto storiche costruite fino al 1970 sfrecciare nella campagna lombarda. Gli equipaggi delle vetture in gara saranno coinvolti in avvincenti prove di abilità, prove al cronometro, giochi e caccia al tesoro fotografica.
Il 10° Trofeo Milano rientra così nel calendario di eventi supportati dal celebre maison orologiera specializzata nella produzione di strumenti da polso dedicati al mondo della scienza, dell’industria dello sport e dell’aviazione.
Breitling sarà presente alla manifestazione con una VIP Lounge nella quale, sorseggiando una flûte di spumante, si potrà scoprire la Collezione Breitling e Breitling for Bentley.
Breitling inoltre metterà in palio l’orologio BENTLEY GMT della linea Breitling for Bentley, un cronografo dal design audace e dalle prestazioni sorprendenti, una vera e propria scultura da polso, che verrà assegnato alla vettura e all’equipaggio più meritevole che nell’arco della giornata avrà saputo superare le prove di abilità predisposte lungo il percorso.

www.breitlingforbentley.com

www.breitling.com

®Riproduzione Riservata

 

EDIFICE: Casio e Scuderia Toro Rosso per una Limited Edition

Edifice è il primo modello nato dalla collaborazione tra Casio e il team di Formula Uno Toro Rosso: il rosso, colore del team, è usato per dare risalto alla lancetta dei secondi e a quelle dei quadranti ausiliari, mentre il blu navy e l’oro aggiungono tocchi di colore alla cassa e alle lancette delle ore e dei minuti. Il logo del team spicca sul quadrante e sul fondello dell’orologio. Anche il packaging è unico e speciale, completo di supporto portaorologio e biglietto commemorativo.
Da gennaio 2016, Casio è partner ufficiale della Scuderia Toro Rosso. La società giapponese ha scelto la Scuderia italiana perché ritiene che la gioventù, il dinamismo e l’appassionata ricerca della velocità che la contraddistinguono, e che le hanno consentito di realizzare auto da corsa dotate di straordinarie innovazioni tecnologiche, facciano della Scuderia Toro Rosso il partner perfetto per il marchio EDIFICE, il cui motto è “Velocità e intelligenza“.

www.casio-europe.com

@Riproduzione Riservata

Giuliano Mazzuoli presenta un orologio da polso in cemento

Dopo il marmo, l’eclettico designer toscano Giuliano Mazzuoli, questa volta ha deciso di esplorare le proprietà estetiche del cemento: il disegno della carrure e del quadrante sono gli stessi di quello rivestito in marmo precedentemente disegnato da Mazzuoli: l’obiettivo ad oggi non era la ricerca di un nuovo materiale di rivestimento, ma trovare un elemento che insieme al proprio colore avesse dato articolari ed affascinanti effetti cromatici fino ad ora inediti per una cassa di orologio. Un’accurata levigatura e finissaggio conferiscono alla superficie un piacevole tatto: l’eleganza formale, le linee rigorose dell’orologio, lo rendono un vero e proprio oggetto di design.

www.giulianomazzuoli.it

@Riproduzione Riservata