Maserati scende in strada con David Beckham

Un secolo di innovazione, design e passione ha spinto Maserati a creare veicoli iconici, che hanno cambiato per sempre il modo di pensare alle automobili. Oggi, questa ricetta italiana unica, trova una definizione inedita con l’arrivo del nuovo Global Ambassador del Brand, David Beckham, icona sportiva a livello mondiale, filantropo, uomo d’affari e pioniere dello stile.



“Il Brand continua ad essere proiettato in avanti, inaugurando una nuova era. Maserati sfida ogni giorno lo status quo grazie al suo essere innovativa per natura, spinta dalla passione e unica per design. La partnership con David Beckham esprime tutti questi valori”, ha commentato Paolo Tubito, Chief Marketing Officer Maserati. L’ex calciatore ha dichiarato: “Per me è entusiasmante iniziare questa partnership con Maserati: un Marchio italiano iconico che condivide la mia stessa ammirazione per le innovazioni più grandi e per il migliore design. In un momento così cruciale della sua storia, non vedo l’ora di lavorare a stretto contatto con Maserati e di continuare con loro questa crescita su scala globale”.



La prima collaborazione che vede protagonisti i valori del marchio d’auto di lusso insieme alla figura di David Beckham è un film sorprendente, capace di evidenziare lo spirito innovativo, grazie all’ambassador che si esibisce in una prodezza alla guida di un SUV ad alte prestazioni del Marchio, Levante Trofeo.



Le novità maserati al Salone dell’Auto di Francoforte

Maserati si presenta al Salone dell’Auto di Francoforte con una nuova gamma prodotto che si contraddistingue per novità e sofisticatezza. Dalla nuova Ghibli, la cui strategia prevede un significativo restyling degli esterni, alla Levante MY18, il primo SUV prodotto da Maserati, tutti i modelli Maserati sono stati affinati con apporti tecnici e tecnologici. La Ghibli prevede ora i proiettori Full LED adattivi con abbaglianti “Glare Free” a tecnologia Matrix, mentre Quattroporte MY18 propone sempre dei proiettori Full LED con abbaglianti “Glare Free” ma a tecnologia L-Shape standard. Per migliorare ulteriormente le prestazioni della vettura, la Casa del Tridente monta un motore a benzina più potente e utilizza un nuovo sistema Integrated Vehicle Control sviluppato da Bosh. Rilevante è anche l’introduzione dello sterzo elettrico assistito che permette l’ottimale funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida (ADAS). GranTurismo e GranCabrio, due miti sempre attuali, esprimono compiutamente la passione, la tecnologia, e l’artigianalità di Maserati. Migliorata a livello aerodinamico, la gamma prevede ora due versioni distinte, Sport e MC.

Grazie alla collaborazione tra Maserati e Ermenegildo Zegna, al Salone dell’Auto di Francoforte debutta la Maserati Capsule Collection firmata Zegna, ispirata agli interni dell’allestimento GranLusso, ora disponibile per i modelli Ghibli, Levante e Quattroporte. Artigianalità e Eleganza, caratteristiche per cui questi marchi eccellono, trovano espressione in questa nuova collezione di capi da viaggio in micro-tessuto, insieme alla pelletteria e agli accessori di lusso.

Questa è la gamma più completa di sempre, grazie ai nuovi allestimenti GranLusso e GranSport, orologi esclusivi in collaborazione con Bulgari, espressamente pensati per coloro che possiedono una Maserati.

®Riproduzione Riservata

MASERATI, IL RESTYLING DI DUE MODELLI ICONICI

La storia centenaria della Maserati vedrà, nel corso del 2018, il rilancio di due modelli iconici. GranTurismo e Gran Cabrio – spiega Marco Tencone, responsabile stile della casa del Tridente – continuano a rappresentare Maserati meglio di qualsiasi altro modello. La loro eleganza, il loro carattere sportivo e ogni singolo dettaglio ne fanno tutt’oggi due portabandiera”. Il “new look” dei due modelli non delude le aspettative e il loro design, come da tradizione della casa bolognese, è sempre relazionato alla performance, al raggiungimento di un target. Raramente, infatti, il team stile ha un approccio decorativo. L’integrazione di elementi tecnici è finalizzato, dunque, al raggiungimento dei target aerodinamici best in class: si tratta per entrambi i modelli di un aggiornamento della matita senza tempo di Pininfarina. Analizzando le due autovetture singolarmente, è interessante notare che Il lifting della gamma Gran Cabrio sarà più essenziale e con due versioni: Sport e MC. Il perfezionamento degli esterni riguarda i paraurti, che variano senza stravolgere il carattere originale dell’auto. In particolare, quello anteriore presenta una calandra esagonale più grande, a “muso di squalo”, circondata da un inserto cromato. La parte frontale della vettura si ispira ad Alfieri, la concept car presentata nel 2014 per il centennale del marchio e che ne ha anticipato le future tendenze in ambito design. Al restyling esteriore di Gran Cabrio si aggiungono le prestazioni eccellenti del motore aspirato V8 da 460 CV di fabbricazione Ferrari e il comfort artigianale dei 4 sedili singoli in pelle Poltrona Frau®. Due versioni (Sport e MC) anche per la Gran Turismo, la lussuosa coupé 4 posti che nel tempo è diventata una delle Maserati più rappresentative mai costruite. Mentre la linea slanciata della carrozzeria è rimasta intatta, il paraurti posteriore è stato ridisegnato. Il design appare, dunque, più lineare. L’auto, inoltre, si caratterizza per una migliore suddivisione dei volumi. Il motore presenta le medesime prestazioni della gamma Gran Cabrio, così come le stesse tipologie di interni. Altro attributo, che rende Maserati un icona globale, è l’ultra efficiente (e nuovo) sistema di infotainment, che porta la tecnologia in auto a livelli da avanguardia.

www.maserati.it

®Riproduzione Riservata

CHRISTMAS SUGGESTIONS

Ha collaborato Orsola Amadeo

Una gallery per i regali natalizi last minute? Diciamoci la verità, nessuno è mai preparato così in anticipo sui regali da fare a Natale e alzi la mano chi lo è quest’anno! Noi abbiamo pensato di suggerirvi qualcosa, non tanto per dei piccoli cadeux da comprare all’ultimo momento, ma proprio per quei disperati, come il sottoscritto, che non hanno ancora iniziato ad acquistarne uno. Mentre scriviamo, visto che questa gallery è, ovviamente, declinata al maschile ci è venuto da chiederci: “E se pensassimo anche a cosa vorremmo farci regalare o, ancor meglio, cosa ci potremmo regalare noi, senza stare ad aspettare che qualcuno abbia una illuminazione divina e capisca cosa desideriamo?”. Insomma, questa è una gallery di suggerimenti di regali natalizi, scegliete voi se per parenti o amici, oppure se il regalo decidete di farlo a voi stessi!

Iniziamo questa carrellata con una tradizione natalizia: il maglione della nonna, quello con grafiche terrificantemente di stagione, da indossare rigorosamente in questo periodo. Sono molti i fan di questi capi a volte improponibili, per questo la National Basketball Association (NBA), dopo il grande successo dello scorso anno, ritorna con la propria collezione di maglioni “brutti” e natalizi: gli NBA Ugly Sweater! In 30 colorazioni diverse, pari alle squadre NBA, da sfoggiare a partire dal terzo venerdì di dicembre, cioè il 16, ovvero l’ “Ugly Christmas Sweater Day”, che impone un dress-code obbligatorio sia per l’ufficio, sia per il tempo libero. Li trovate online all’indirizzo nbastore.eu. Non proprio stilosi, ma sicuramente divertenti e a tema.

Rimaniamo in tradizione, con il colore di stagione: il rosso. Questa volta, però siamo decisamente più allineati con lo stile, perché si ispira alle lacche cinesi il colore che per Ports 1961 va a spezzare l’imperante nero e ci ha conquistato la proposta del marchio disegnato da Milan Vukmirovic: il backpack ricamato ton sur ton, con il motivo a stelle caro al designer. Da mettere subito in wish list e usare anche dopo la stagione natalizia.

Il rosso torna in tante proposte, alcune più legate al guardaroba e altre più alla nostra casa e al lifestyle.
Si va dall’indispensabile, per questi freddi, beanie in lana di Canada Goose, in cui il colore natalizio è spezzato da piccole grafiche bianche quasi a ricordarci che la neve è dietro l’angolo, al giaccone di Haglofs, marchio svedese le cui proposte ci fan pensare subito alla montagna. Quindi, se i monti sono la vostra destinazione suggeriamo per voi, o come regalo per chi farà parte della vostra comitiva, le racchette da neve di Ferrino o la spiritosa berretta imbottita di Brekka, con tanto di paraorecchie.

Innovativa, come da dna del marchio, la proposta di Oakley, piacerà a chi ama gli sport invernali alle prese con temperature proibitive. La tecnologia delle lenti riscaldate Prizm Inferno utilizzata per evitare l’appannamento, grazie ad un modulo di alimentazione leggero, integrato alla maschera Line Miner, e alla pressione di un semplice bottone. Un riscaldamento in tre minuti, che fa evaporare l’umidità, ma non è sgradevole per chi sta indossando la mascherina per sciare. Sembra quasi avveniristico, invece è più che attuale.

Per il viaggio anche il trolley rigido di Mandarina Duck acquisisce una tonalità cromatica indiscutibilmente intonata al Natale. Siete amanti delle moto o conoscete qualcuno che lo è? Fra i regali potremmo allora consigliarvi i guanti in pelle da moto con dettagli protettivi di Dainese, ma anche il casco di Nolan N21 Visor, per scooteristi, e anche per chi usa moto un po’ più turistiche, la visiera ultrawide infatti è antigraffio, protettiva e consente una visuale maggiore. Il dettaglio che ci ha conquistato? Il design che ammicca al vintage, pur essendo tutto all’insegna della contemporaneità.

Se il lui a cui volete fare un regalo è amante della velocità, però pure un po’ pantofolaio? Perché non regalargli un modellino storico della Maserati da esibire sulla scrivania? O, ancor meglio, il libro “Maserati: The Evolution of Style”, edito da Rizzoli, che traccia il percorso di questo nome importante dalla nascita nel 1914, grazie ad Alfieri Maserati e ai suoi tre fratelli, Bindo, Ernesto ed Ettore, fino ai giorni nostri.

Il regalo perfetto per l’amico che ama la musica? Di Teac il giradischi rosso a cinghia 33/45 con uscita phono, linea e USB. E se l’amico – o il fratello o voi stessi, ma ci siamo capiti – ama la fotografia? La Nikon Coolpix B500 garantisce un’elevata qualità dell’immagine, coniugata alla semplicità d’uso. Un potente zoom ottico mette il fotografo al centro dell’azione, mentre il controllo zoom laterale assicura stabilità. Se si aggiungono un monitor inclinabile, per punti di vista davvero esclusivi, e la possibilità di mantenere connessa la fotocamera allo smart device con SnapBridge, è facile capire che un regalo così potrebbe essere molto gradito.

TO BE CONTINUED…

@Riproduzione Riservata

Maserati Polo Tour 2016: la spettacolare chiusura al “China Open” di Pechino

Con un match emozionante presso il prestigioso Tang Polo Club di Pechino, in Cina, si è conclusa l’edizione 2016 del Maserati Polo Tour, disputatosi nel corso dell’anno su sei campi da polo tra i più prestigiosi al mondo. Il torneo di polo ‘China Open’ 2016 ha attratto molti dei migliori giocatori di polo a livello globale e ha offerto agli ospiti dell’evento l’opportunità di provare le esclusive vetture Maserati.

L’atmosfera della manifestazione è stata ulteriormente arricchita dall’esposizione delle vetture della casa del tridente e dalla loro parata durante le fasi celebrative dell’evento, coinvolgendo sia gli appassionati di auto sia i fan presenti. Maserati ha esposto per l’occasione due modelli presentati nel corso del 2016, che includono la nuova Quattroporte – e le versioni aggiuntive GranLusso e GranSport, con un restyling degli esterni, degli interni e innovative dotazioni tecnologiche – e il nuovo SUV Levante, entrambi disponibili sia con il motore a benzina costruito da Ferrari per Maserati, sia con la motorizzazione diesel.

www.maserati.com

www. lamartina.com

@Riproduzione Riservata

La suite 321-322 dell’Hôtel de Paris “veste” Maserati

Dal 1° luglio al 30 settembre, la leggendaria Suite 321-322 dell’Hotel de Paris celebra l’eleganza di Maserati, interpretata dal design di Ludovica e Roberto Palomba, stelle in ascesa dell’architettura d’interni italiana, per offrire agli ospiti un’inedita e prestigiosa esperienza a Monte Carlo.
Situata al terzo piano del mitico hotel monegasco, con l’immancabile vista su Monte-Carlo e sul Mediterraneo, la Pop-Up Suite Maserati esprime eleganza in ogni sua caratteristica, dai colori, con la predominanza dei toni dei grigi, ai materiali preziosi; Minimalismo assoluto è la parola chiave a cui si uniscono la purezza delle linee, il carattere di Maserati e l’eccellenza del servizio firmato Hôtel de Paris.
Per celebrare questo connubio d’eccellenza, gli ospiti possono usufruire di una proposta speciale che unisce sport e stile:

• 1 notte all’Hôtel de Paris, con pernottamento e prima colazione
• Il trasferimento in Maserati da e all’aereoporto di Nizza
• L’utilizzo di una Maserati GranCabrio durante il soggiorno a Monte-Carlo
• Un cocktail accompagnato dalle specialità di Modena e dallo Champagne Laurent Perrier Cuvée Rosé
• Un trattamento di Crioterapia alle Thermes Marins Monte-Carlo per prenotazioni di almeno 3 notti
• Per le prenotazioni l’1 e il 2 luglio, in aggiunta anche l’esclusiva opportunità di provare la Maserati Maxi Trimaran, assistiti dal team Maserati, come un vero pilota di Formula 1.

montecarlosbm.com

@Riproduzione Riservata

CINQUE MOTIVI PER SCEGLIERE MASERATI LEVANTE

Accativante, sportivo, italiano.
È il nuovo Maserati Levante, primo suv della casa del Tridente.
Basterebbero questi tre aggettivi per preferirlo ai concorrenti delle altre case automobilistiche, e se la passione non fosse suf ciente questi sono i 5 motivi per cui pensiamo sia la scelta giusta.
Il DNA. È una Maserati e si percepisce. Sportiva e senza la minima ombra con cambio a 8 rapporti e paddle ssi dietro al volante.
Facile dimenticarsi di essere alla guida di un suv.
Le sospensioni con molle ad aria e 5 livelli da terra. Una taratura impeccabile e costante dell’assetto. Aggiungiamo il baricentro basso, una distribuzione dei pesi al 50/50 e il risultato è una guida davvero entusiasmante.
È italiana ed è costruita in Italia. È assemblata a Mira ori, il motore benzina è costruito da Ferrari, gli interni sono in Alcantara e seta di Ermenegildo Zegna. Super uo aggiungere altro.
Il design. Muscolare, aggressivo e af lato all’anteriore, razionale e pulito sulla coda. In perfetto equilibrio.
Le portiere. Sì, le portiere. Senza cornici dei vetri come una sportiva di razza. Il dettaglio che chiude de nisce il concetto Levante in maniera perfetta.

Frank Gallucci International Web Influencer @frankgallucci
Cosa rappresenta Maserati?
Quando penso a Maserati il primo collegamento che mi riaf ora alla mente è il concetto di Made in Italy, concetto che abbraccia in toto quelli che sono i canoni che all’estero ci riconoscono: qualità, eleganza, classe, coerenza, stile, in una sola parola: ITALIA.

Com’è stato guidarla?
Fortunatamente non è la prima volta che collaboro con questa azienda per cui ho avuto la possibilità di guidare in prima persona diversi modelli. Quando mi si è presentata l’occasione di provare il nuovo della casa ho detto subito si per capire cosa si fossero inventati questa volta. Il risultato? Un Suv incredibile, un salotto paragonabile ad un lussuoso living all’interno del quale la creatività corre libera, dove le prestazioni non fanno mai da cornice ma sono punto di partenza importante nella de nizione di un auto di classe. Le linee e le forme sono molto eleganti grazie alla rotondità nella parte posteriore che fanno da contraltare all’incisività del frontale che esalta la grinta tipica di Maserati.

Il look giusto per la Levante?
Diciamo che una macchina così versatile per molti punti di vista, non impone una solo tipologia di look, anzi si può spaziare ampiamente. Se proprio dovessi scegliere un solo look di sicuro opterei per un completo con camicia, senza cravatta, un paio di stringate e un cappotto doppiopetto. Semplice e di impatto, proprio come l’auto.



www.maserati.it

Photography| Leo Iannelli
Stylist | Orsola Amadeo
Talent | Frank Gallucci
Videomaker | Alessio Caldara, Luca Perotta

@Riproduzione Riservata

Maserati Experience

Cover Paul Smith suit| Calvin Klein Collection shirt | Corneliani Pocket Square

Le persone che parlano poco, spesso, sono quelle che se stimolate, hanno più cose da dire. Ed è proprio in silenzio che avviene questo incontro per un test drive con una macchina unica. Maserati è un simbolo di eleganza e una vettura dalle prestazioni che hanno regalato grandi traguardi sportivi e diverse scariche di adrenalina a tutti i fortunati che hanno avuto modo di affondare l’acceleratore su uno dei gioielli del Tridente più famoso nel mondo.
Dopo essermi sistemato nel rifinito abitacolo che può essere personalizzato negli interni con un’infinità di varianti; stabilisco subito la distanza ottimale dal volante, seguito con grande cura da Domenico Schiattarella, pilota che mi accompagna in questa giornata e che, come la Ghibli 3000 Turbo Diesel da 275 Cv, mi osserva curioso e mi concede tutto il suo estro e talento, aprendo il gas dei ricordi e catapultandoci in un universo fatto di cuore e passioni scanditi da millesimi di secondi.

Appena partiamo, cercando di lasciarci il traffico cittadino alle spalle, mi accorgo di quanto l’impianto frenante sia speciale e capace di rispondere anche alla più lieve sollecitazione. Domenico conferma la mia intuizione. Per una macchina che sfiora i 250 km/h l’impianto frenante richiede uno studio di altissima ingegneria e quello di Maserati beneficia di una tecnica che fonde un disco in ghisa e acciaio che anche se sollecitato, non si surriscalda. Provo ad aprire un poco il gas con la scusa di familiarizzare con il cambio sequenziale al volante e mentre la turbina entra in azione appagando le orecchie con un rombo intenso ma ancora aggraziato, mentre la forza ci spinge un pochino contro i sedili. Domenico che nel frattempo è diventato Mimmo, lascia cadere una notizia per lui ovvia: i motori Maserati vengono assemblati nello stesso stabilimento di Maranello, proprio dove scalpitano i cilindri del marchio col cavallino. È a quel punto che rimpiango di non esserci diretti verso Monza e con la complicità di Mimmo, provare a fare un salto direttamente in pista.

A questo punto lo spirito della silenziosa ma sorprendete Maserati è venuto fuori, come la persona timida con cui si è rotto il ghiaccio. Ma ora non mi basta, e vorrei sapere fino a che punto può arrivare. Sulla strada del ritorno, invece di seguire l’itinerario prestabilito, mi dirigo verso un cartello verde che ho adocchiato in lontananza. Mimmo, con lo sguardo del pilota navigato, ha già compreso il lampo che mi attraversa gli occhi ogni volta che riesco a far salire di giri il motore, e prima di far scivolare lo sguardo complice fuori dal finestrino mi promette di ritrovarci presto in pista. Inizio timidamente in prima corsia ma poi, ricordandomi che il ghiaccio lo avevamo già rotto, premo il tasto che attiva la modalità sportiva e voliamo in terza corsia sognando, che questo fondo scala, non abbia mai fine.

 

Ernesto D’Argenio – attore Italiano

Dopo essersi diplomato nel 2013 alla scuola d’arte cinematografica Gian Maria Volonté, esordisce nel cinema con Ettore Scola in “Che strano chiamarsi Federico” presentato al Festival del Cinema di Venezia. Nel 2014 debutta in tv con la serie Squadra Antimafia, mentre nel 2015 sulla RAI nella fiction “Grand Hotel”. Tra i lavori in uscita nel 2016 il film “Le confessioni” di Roberto Andò con protagonisti Daniel Auteuil e Toni Servillo, mentre per il piccolo schermo sarà presente nella miniserie di Rai1 “Di padre in figlia” diretta da Riccardo Milani.

Photo | Francesco Bertola
Style | Fabio Ferraris
Grooming | Marco [email protected]
Photo Assistant | Simona Bolchini

@Riproduzione Riservata

 

 

x

x