BY FAR x Mimi Cuttrell, la speciale co-lab

Il marchio di moda BY FAR firma un’importante collaborazione con Mimi Cuttrell, la stylist di moda da 485 mila follower su Instagram. La speciale collezione è un’esclusiva di Net-a-porter, acquistabile dal 7 gennaio 2022.

L’estetica minimale di BY FAR – marchio fondato nel 2016 da Valentina Ignatova, Sabina Gyosheva e Denitsa Bumbarova – incontra lo stile contemporaneo di Mimi, apprezzata stylist di celebs come Ariana Grande, Gigi Hadid, Normani e Madelyn Cline. E il risultato è una collezione sofisticata, da red carpet.

Glamour vitaminico

Una partnership che richiama, inoltre, l’approccio artigianale del marchio in piena sintonia con l’estetica ricercata della stylist che nella sua patria, l’America, è diventata una vera guru di stile.

Ho sempre amato BY FAR come marchio; insieme abbiamo abbiamo collaborato in innumerevoli occasioni, con i miei clienti. E’ stato un privilegio lavorare con loro in questa collaborazione“, afferma Cuttrell.

La collezione BY FAR x Mimi Cuttrell

La speciale collezione gioca tra nuove texture e colori audaci, introducendo nove esclusive silhouette, tra cui due modelli di borse dalla linea evergreen. Focus anche sui tacchi scultura, codice estetico predominante della cosmopolita etichetta. La loro forma accattivante impreziosiscono slingback, stivali, sandali e décolleté, confezionati in nappa semi verniciata.

All’essenzialità della linea, però, si aggiunge anche un tocco glamour dei cristalli che arricchiscono alcuni pezzi dedicati alla sera che sfilano, nella notte, con tocchi metallici gold e silver.

La mia preferita in assoluto della collezione BY FAR x Mimi è la pump da 99 mm. Mia madre indossava sempre capi eleganti e vintage. Ho ereditato da lei quell’amore per l’abbigliamento senza tempo e ne ho tratto ispirazione. Amo la sua versatilità classica. Volevo che questa collezione fosse comoda, indossabile e chic”, continua Mimi Cuttrell.

Borsa con cristalli e sandali con tacco scultura

Ci piace essere motivati ​​da un altro tipo di energia e con Mimi è stato così naturale poiché condividiamo tutti gli stessi valori ed estetica: una passione comune per l’artigianato e un forte senso di ciò che le donne bramano“, sostiene Valentina Ignatova, co-fondatrice di BY FAR. E termina, dicendo: Il nostro approccio al design e alla qualità si fonde con la prospettiva senza precedenti di Mimi identificare le tendenze e promuovere la fiducia.

Brand alert: Canada Goose x Y/Project

Y / Project, il celebre marchio d’abbigliamento parigino, e Canada Goose, uno dei principali produttori di abbigliamento luxury, hanno collaborato per la realizzazione di un’esclusiva capsule collection unisex. Presentata inizialmente alla Paris Fashion Week 2020, la capsule si compone di 6 pezzi, fra cui parka asimmetrici, maglioni e berretti reversibili; quest’ultima rispecchia a pieno gli stili più iconici di Canada Goose, reinventati attraverso lo stile caratteristico di Y / Project.



La collaborazione sarà presentata in anteprima il 23 ottobre 2020 a 9 partner commerciali internazionali, quali Ssense, Browns, Mytheresa, Leclaireur, Modes, Tsum, Joyce, Galeries Lafayette China, Boon the Shop. Sarà invece disponibile presso tutti gli altri rivenditori selezionati a partire dal 28 ottobre 2020.



Per celebrare l’arrivo della capsule nei negozi, il direttore creativo di Y / Project, Glenn Martens, ha collaborato con il fotografo francese Arnaud Lajeunie e lo stilista britannico Robbie Spencer, direttore esecutivo di Dazed & Confused, per creare una serie di immagini iconiche, ispirate a racconti leggendari, che rispecchiassero le origini di Canada Goose. La campagna, trasmessa a partire dal 23 ottobre in occasione del lancio della capsule collection, riflette la filosofia di Y / Project, che incoraggia l’espressione individuale, la versatilità e il divertimento, onorando il design senza tempo e la leggendaria esperienza outdoor di Canada Goose.

Open Mind: la nuova Limited Collection di Antony Morato

Una collezione invernale fuori dagli schemi dedicata all’uomo metropolitano, che con audacia e consapevolezza si pone al centro della moda e a mente aperta la interpreta. Si chiama Open Mind e propone capi unici e ricercati dai quali partire per definire il total look contemporaneo.

Partendo da un capo definito, come un cappotto o una maglia, si compone il proprio look giocando sugli accostamenti tipici del mix&match. Piumini parka dalla vestibilità over e con lining in tessuto fluo, bomber caratterizzati da zip spalmate e tasconi in stile aviator, cappotti lunghi che ricordano i pastrani dal gusto retrò ma resi contemporanei dal cappuccio morbido. 

Queste le proposte principali che creano un look androgino e ricercato, un omaggio al design minimal tipico delle metropoli asiatiche: da Shangai fino a Seul per un viaggio concettuale tra tagli puliti ed essenziali, colori-non-colori come il bianco e nero.

Non mancano infine spunti più grintosi come il cardigan animalier, indossato come giacca da camera sopra un abito elegante, oppure la pelliccia eco in versione bomber. La proposta è declinata in sedici modelli ognuno dei quali disponibili in soli 350 esemplari acquistabili da Novembre presso le boutique monomarca e sulla piattaforma ecommerce ufficiale.

https://www.morato.it/it/capsule-collection.html

Sponsored content by Antony Morato

®Riproduzione riservata

Da Istanbul a Londra, la capsule di DB BERDAN x ASOS

Il brand DB BERDAN ha appena lanciato una capsule collection per la primavera/estate 2019 in esclusiva con il colosso dello shopping online ASOS. La collaborazione prende ispirazione dalle origini culturali del brand, mixate con elementi che richiamano gli anni 90.

Tra le grafiche usate per la realizzazione dei capi della collezione c’è il logo DB BERDAN ripetuto numerose volte, la riproduzione dell’opera contemporanea “Gods, Monster and Men” dell’artista turca Murat Palta e la raffigurazione della divinità Umay Ana, entità dal doppio genere sessuale, sia maschile che femminile. Umay Ana è anche la rappresentazione del dio della guerra durante le ore diurne mentre la sera è una figura materna nonché dea dell’amore. Una dualità su più fronti che richiama gli ideali del brand.

Forme e tessuti sono ispirati ai look comodi dei college. Tanto denim, cotone e nylon mischiati tra loro per creare qualcosa di diverso, in contrasto ma mantenendo una certa armonia. La silhouette è oversize su molti dei capi presentati per rispecchiare anche l’animo streetwear del brand.

La collezione del marchio è già disponibile sul sito di ASOS con prezzi che vanno dai 55€ per le gonne ai 220€ circa degli abiti.

DB BERDAN è inoltre un brand streetwear contemporaneo molto attento ai temi di attualità. La sua filosofia non si lega alle due classificazioni di genere e ha l’aspirazione di poter gestire una comunità di persone dalla mente aperta che non crea distinzioni per via del sesso, etnia o orientamento delle altre persone. L’influenza di Londra e della sue subculture si rivede nell’azioni del brand che è molto attivo per supportare le cause in cui crede. È un forte sostenitore della comunità LGBTQ e proprio quando ad Instabul fu vietato il Pride, il designer usò la propria sfilata come canale di protesta.

 

 

 

®Riproduzione riservata

BRAND ALERT: DUE COLAB PER BIRKENSTOCK

Il dialogo tra Pierpaolo Piccioli, Creative Director della Maison Valentino, e il marchio di calzature BIRKENSTOCK, ha dato vita a due interpretazioni esclusive dei celebri sandali Arizona per le c ollezioni Uomo e Donna di Valentino Garavani.

I due speciali modelli sono stati svelati in occasione della Sfilata Uomo Autunno/Inverno 2019/20 di Parigi: un sandalo modello Arizona in pelle rosso Valentino con fibbie e plantare ton sur ton e un sandalo modello Arizona in total black caratterizzato lateralmente dall’iconico logo Valentino VLTN. I sandali saranno in vendita presso le boutique Valentino selezionate in tutto il mondo e sul sito valentino.com, presso le boutique BIRKENSTOCK selezionate e su 1774.com

 

Inoltre, seguendo il successo della prima collaborazione, sempre BIRKENSTOCK collabora nuovamente con Rick Owens in occasione dell’opening di un Pop-Up store all’interno del department store francesce Le Bon Marché.

Situato al secondo piano, il negozio è caratterizzato da elementi in sughero nero grezzo, che fondono l’heritage di entrambi i protagonisti e diventano uno sfondo  perfetto per  ospitare la nuova collezione. Per celebrare il lancio del Pop-Up, che resterà aperto fino al 27 febbraio, uno speciale evento serale ha riunito oltre 250 ospiti lo scorso 17 gennaio, durante la fashion week maschile di Parigi.

 

®Riproduzione riservata

 

NIKE X MARTINE ROSE

Martine Rose presenta la sua prima collaborazione con Nike, una capsule collection che include tute, maglie da football e una rivisitazione delle scarpe Nike Air Monarch, riflette a pieno questa premessa. Essa, infatti, gioca con proporzioni deformate, un vero e proprio segno distintivo della designer. Allo stesso modo, la collaborazione con Nike rispetta il principio alla base del suo stile: trovare il lato straordinario in ciò che sembra normale e trasformare capi e accessori in “qualcosa di eccezionale”. Molto spesso, questa trasformazione avviene attraverso la sperimentazione con le forme, ed è tutta una questione di contrasti e di rottura. “Fin dall’inizio, non abbiamo mai seguito le regole, in particolare perché ci veniva impedito l’accesso al mondo della moda. Per un motivo o per l’altro, dovevamo trovare nuovi modi per emergere”, spiega la designer. Nonostante i luoghi non tradizionali dove ha tenuto le sue sfilate, da un mercato fino a palestre di arrampicata, per questa collaborazione con Nike, la designer è tornata alle origini e ha optato per un lancio segreto della collezione la scorsa settimana su Craig’s List, piattaforma digitale inaspettata rispetto ai tradizionali canali online.

L’abbigliamento ha dei richiami alla sottocultura inglese ma ruota principalmente intorno ai giocatori di basket. Per la tuta da ginnastica e la maglietta da football, il processo di creazione è iniziato da un’ispirazione che veniva dall’alto, per la precisione da un’altezza di oltre 2 metri. “I giocatori di basket sono supereroi: i loro corpi si sono adeguati alla loro professione. Abbiamo osservato attentamente molti giocatori e le loro proporzioni e successivamente abbiamo rapportato i loro vestiti alle taglie standard.  Per esempio, se volessi indossare una delle loro tute, dovrei trasformarla per adattarla alle mie proporzioni; in pratica, dovrei ricucirla di nuovo”.

Le Air Monarch celebrano un mito americano. “Abbiamo scelto la silhouette delle Monarch,  modello tipicamente americano, e le abbiamo reinterpratate come accessorio da indossare con la tuta in stile inglese”, dichiara la designer. Per dare a questa scarpa tradizionale una forma davvero straordinaria, Martine Rose si è affidata all’indiscussa esperienza acquisita da Nike nel settore delle calzature. “Le collaborazioni si fondano sulla comunicazione. Volevamo che alcune forme risultassero abbondanti nella parte inferiore e che il tallone sporgesse rispetto alla suola, ma inizialmente le nostre proposte sono state bocciate”, continua la stilista. “Tuttavia, abbiamo insistito e, alla fine, abbiamo sviluppato queste nuove forme e idee”. La forma è sottoposta alla stessa reinterpretazione creativa dell’abbigliamento, ma con una sperimentazione più lineare, con taglie che spaziano dalla 18 alla 9 US. Tuttavia, la trasposizione di questa visione in un ambito commerciale ha richiesto una certa ingegnosità. Pertanto, le Air Monarch sono state prodotte partendo da una serie di stampi a cui viene poi applicata la pelle sintetica. Ad oggi, solo un’altra scarpa del marchio è stata realizzata con un metodo simile: si tratta delle Nike Foamposite.

Benché ormai onnipresenti, i capi sportivi sono diventati molto popolari lungo le vie del centro delle grandi città e persino sulle passerelle parigine. Per Rose, non si tratta semplicemente di una tendenza, bensì di una connessione spirituale. “Da molti anni a questa parte, l’abbigliamento sportivo è il simbolo di vari movimenti giovanili in Inghilterra e in America. Ma è il fatto che sia stato accettato come capo di abbigliamento per il quotidiano che lo rende davvero interessante. I capi sportivi vengono solitamente abbinati a vestiti e accessori di qualsiasi tipo”, conclude. “Perciò, ancora una volta, sono perlopiù interessata al modo in cui le persone interagiscono con i vestiti. Dalle loro scelte si capisce chi sono e chi vorrebbero essere. È per me una questione emotiva”.

 

 

®Riproduzione riservata

 

 

BRAND ALERT: SFERA PER FRANKLIN & MARSHALL

T-shirt e camicie stampate, felpe in peach cotton con cappuccio e fantasie camouflage su pantaloni cargo sono le protanigoniste della nuova capsule collection creata dall’ormai consolidato” king of trap” Sfera Ebbasta insieme all’anima varsity del team creativo di Franklin & Marshall.

44816317_1929744863790355_677551822751137792_nLo scorso 24 Ottobre, il flagship store di Verona ha ospitato un evento grazie a cui i fan di Sfera di hanno potuto aggiudicarsi i capi in tiratura limitata e incontrare il proprio idolo in una serata davvero movimentata che ha raccolto followers dalle età più trasversali, segno del successo del giovanissimo trapper.

Insieme a loro, c’eravamo anche noi e con l’occasione Sfera ci ha rivelato la sua interpretazione di stile, rigorosamente customizzata: “ Il mio stile è davvero unico , lo personalizzo ogni giorno, mixando tantissimi capi e brand, per me è impossibile fossilizzarsi su un unico marchio. Porto sempre con me una collana, accessorio fondamentale e anche se parto tre giorni viaggio con quattro paia di scarpe e altrettanti cambi. Il mio outfit deve sempre essere diverso.”

44767772_1929744727123702_3721775958701637632_n

44733243_1929742453790596_7524935053671923712_n

44617836_1929745237123651_3969222867303792640_n

®Riproduzione riservata

LE GRAMME, un viaggio nell’ Art Déco

LE GRAMME, brand francese di accessori e bijoux dall’essenza minimale, lancia, in esclusiva sul suo sito web, una nuova capsule collection di braccialetti incisi ispirata all’Art Déco. Stile che da anni continua a ispirare architetti, designer, decoratori, tipografi, artisti e designer di tutto il mondo.
Ecco che oggi le linee pulite e geometriche firmate LE GRAMME vengono contaminate da un grafismo divenuto emblematico; il brand, che fin dalla sua nascita esplora il rigore del movimento, propone infatti una nuova impronta incisa dai richiami Art Déco, un modello iconico per 3 braccialetti in argento 925 lucido: il 33 g, 15 g e 21 g. Ogni bracciale, indossabile anche singolarmente, porta una incisione che, se abbinata alle altre due, svela il disegno completo. Questa capsule collection rappresenta solo il primo passo di un viaggio molto più lungo, il brand infatti presenterà una serie di variazioni, sempre in Argento 925, che verranno presentate al pubblico con frequenza biennale.

®Riproduzione Riservata

@Riproduzione Riservata

I 50 anni della Levi’s® Trucker Jacket Type III

La Trucker Jacket Type III è l’icona Levi’s® sin dal 1967 ed ormai è entrata nell’immaginario collettivo conquistando un pubblico estremamente ampio ed eterogeneo, senza distinzioni di età, classe o sesso; ciò che accomuna tutti è la voglia di indossare qualcosa che sappia esprimere la libertà di essere sé stessi. In occasione del 50° anniversario della Trucker Jacket, Levi’s® Italy ha scelto i Thegiornalisti, il fenomeno del nuovo pop italiano, per creare una capsule collection per celebrare questo iconico capo. La Band ha personalizzato la giacca con i simboli delle sue canzoni, creando un design che celebra il loro spirito romantico e quello del brand Levi’s®.
La Limited Edition Levi’s® Trucker Jacket Type III customizzata da Thegiornalisti è disponibile in esclusiva nello store annex della Rinascente di Milano piazza Duomo a partire dal 24 ottobre.

®Riproduzione Riservata

SUNDEK PER DIADORA

Sundek, famoso marchio sportwear e simbolo del surf, ha intrapreso una collaborazione con Diadora, nome storico della calzatura e dell’abbigliamento Sport e Lifestyle, per la creazione di una nuova Capsule collection. Gli immancabili protagonisti sono ovviamente l’arcobaleno, segno distintivo di Sundek, e il saper fare nel mondo sportwear di Diadora, il tutto esaltato da colori vitaminici in uno stile metropolitano.
Caratterizzata da un’anima quasi irriverente, la capsule prevede due total looks, uno a base bianca e l’altro blu.

®Riproduzione Riservata