Movember: 5 cose che gli uomini dovrebbero sapere questo mese

Forse non tutti lo sanno, ma Novembre è il mese dedicato a livello mondiale alla prevenzione delle patologie al maschile, tra cui la salute mentale, il tumore al testicolo e alla prostata. Si chiama Movember ed è un evento annuale durante il quale gli uomini che vi aderiscono (i Mo bro) si fanno crescere dei baffi per raccogliere fondi e diffondere consapevolezza sulle varie patologie.


Credits Nicola Macchione

Torniamo a parlarne insieme al Dott. Nicola Macchione, urologo e andrologo presso l’Ospedale San Paolo di Milano. Come avevamo detto negli appuntamenti precedenti, il modo migliore di fare prevenzione insieme allo stile di vita e all’ alimentazione corretta, è quello di non temere la figura dell’urologo. “Pur non esistendo una data di scadenza per cui sia utile recarsi da uno specialista, esiste il buon senso, che dovrebbe spingere ognuno di noi a informarsi e a prenotare una visita senza che vi sia necessariamente qualcosa da monitorare”.

Questo mese abbiamo voluto ripartire dalle basi, alcuni semplici consigli validi per tutti, dai più giovani a chi ha già superato la soglia degli anta.


Prenotare una prima visita urologica

Una prima visita dall’urologo dovrebbe essere fatta già intorno ai 18 anni, quando il ragazzo è nel pieno della sua adolescenza e ha ormai incominciato a scoprire la propria sfera sessuale. Del resto, molti disturbi dell’apparato urogenitale si sviluppano in realtà già quando si è giovani. Ogni età risulta opportuna per un check-up, l’urologo infatti è lo specialista dedicato anche se si hanno dubbi o problemi di natura sessuale, e possiamo contattarlo senza timori o vergogne.

Ripassare le basi sull’igiene intima

L’igiene personale è fondamentale e chiaramente anche quella intima. Per pulire bene il nostro glande è sufficiente ritrarre la pelle del prepuzio e detergere con regolarità tutta la parte, usando detergenti specifici e delicati. La fimosi, ovvero l’impossibilità di rimuovere la pelle dal glande, potrebbe causare un ristagno di smegma, e dunque portare a irritazioni e cattivi odori persistenti. Ricordiamo che se non rimosso correttamente lo smegma produce irritazioni nel lungo periodo.

Imparare a svolgere l’autopalpazione dei testicoli

È bene eseguire questa operazione con regolarità, tendenzialmente dopo un bagno caldo, quando lo scroto è più rilassato. I testicoli devono essere passati tra le dita, su e giù, a destra e a sinistra, ovviamente calibrando la forza della presa. L’obiettivo è quello di verificare che non ci siano gonfiori o noduli sospetti: in questo modo, praticando regolarmente l’autopalpazione, noi stessi diventiamo i nostri primi dottori, perché possiamo accorgerci con più facilità se qualcosa è cambiato prevenendo così patologie gravi.

Masturbarsi con regolarità

Oltre ad essere una pratica covid free, diversi studi hanno dimostrato che per un adulto masturbarsi almeno 3 o 4 volte a settimana aiuterebbe a prevenire il tumore della prostata. In questo momento di incertezza dovuta al coronavirus, poi, la masturbazione può essere un’alternativa molto sicura – seppur parziale – al rapporto tradizionale: certamente facendo l’amore con se stessi non si creano occasioni di contagio.

Effettuare uno spermiogramma

Questo esame non è tassativo, ma necessario qualora avessimo necessità di capire se il nostro sperma è sano. La procedura consente di valutare tutti i parametri dello sperma, di individuare eventuali infezioni dell’apparato urogenitale e di capire quanto sia effettivamente fertile. In generale, però, dobbiamo sapere che il nostro sperma è composto da due parti: una parte solida, che è appunto quella che contiene gli spermatozoi; e una parte liquida, costituita dal liquido prostatico. A determinare la viscosità dello sperma sono diversi fattori, tra cui non ultima l’idratazione dell’organismo. In linea generale la consistenza ideale sarebbe quella a goccia, ma resta comunque una caratteristica variabile.

BEAUTY ENERGY

L’esplosione cosmica all’inizio del tempo ha avuto origine da un grumo di energia. L’incessante trasformazione di questa energia primordiale, il suo continuo disperdersi e riaggregarsi costituiscono a tutti gli effetti la storia dell’universo. L’energia è LUCE ed è massa, è movimento ed è calore, è elettricità ed è vita. I fisici definiscono l’energia come capacità di compiere un  “lavoro meccanico”, ma è molto di più: un pallido riflesso dell’energia primordiale muove le nostre vite, illumina e riscalda le nostre notti, alimenta l’economia del pianeta e con essa la speranza di miliardi di individui.

Come aumentare la propria energia vitale?

Iniziamo a pensare in questi termini. Tutto è energia e vibrazione. Ripristinare la nostra energia psico-fisica attraverso integratori energetici è un passaggio importante. Oggi il mercato offre molteplici possibilità anche se personalmente preferisco avvalermi di prodotti biologici certificati, vegan and cruelty free. Di seguito alcune suggerimenti per ritrovare un’energia che sprigiona benessere e bellezza.

NAROSAN RED BERRY multivitaminico ricco di elementi naturali: sciroppo con calcio e magnesio, bacche aromatiche, lampone, aronia, melograno ed estratto di germe di frumento, adatto per una grinta in più nell’attività fisica.

TERRANOVA CORDYCEPS (fungo puro) la sua peculiarità è quella di produrre energia, è una pianta adattogena capace di produrre un generale miglioramento delle condizioni psicofisiche, incrementando la resistenza alla fatica e allo stress, quindi eccellente per la resistenza fisica.

VEGAVERO BIO MACA polvere di quattro radici di maca peruviana (giallo rossa, nera e viola) utilizzata già duemila anni fa nella cultura Inca come energizzante e afrodisiaco. E’ ricco di aminoacidi essenziali e contiene tutti i tipi di vitamine, in particolare quelle del gruppo B. Ottimo per prestazioni di lunga durata.

B E C  PERFOR MAX  integratore di vitamine e sali minerali con estratti vegetali, magnesio ossido, spirulina, ginseng, rosa canina, olio essenziale di menta e di limone, tutti elementi che supportano l’organismo nella stanchezza e nello condizioni più stressanti.

 

 

 

 

 

®Riproduzione riservata

Beauty break: 4 indirizzi per la pausa di bellezza

Lo sappiamo bene, il benessere richiede tempo e dedizione, ma girando per il centro di Milano esistono spazi dove possiamo ricaricarci. Anche in 20 minuti. Siamo costantemente alla ricerca di luoghi in cui conciliare mente, corpo e spirito, ma nella quotidianità degli impegni e della routine lavorativa non sempre è possibile farlo. Sulla filosofia degli experiential store, eccovi delle oasi di relax e di bellezza, ideali per chi desidera concedersi una pausa dalla vita frenetica, ma ha poco tempo a disposizione.

Aveda Store – (Via Fiori Chiari, 12)

Il richiamo alla natura è il tema principale, che ha ispirato la creazione di questo spazio. Al centro della sala, il caratteristico Community Table di Aveda, tavolo realizzato in legno sul quale è posizionato un lavandino in pietra, circondato da quattro poltroncine per far accomodare i clienti e vivere un’esperienza con servizi dedicati, testando i prodotti del brand. Le Beauty Expert vi offriranno gli inconfondibili Aveda Rituals: un Aroma Sensory Journey con l’esclusiva collezione di aromi Pure-Fume™ per offrire un momento di benessere attraverso un viaggio sensoriale tra le essenze e un’Esperienza Anti-Stress, come i massaggi per testa, collo, spalle e mani per rilassare il corpo e alleviare le tensioni del giorno. Infine lo Styling Express, 5-10 minuti per rinvigorire e ridare forma alla propria acconciatura.

Blend Milano – (Via Marghera, 26)

In questo saloon boutique di tendenza possiamo scegliere tra servizi di Hair and Barber Styling, Beauty e Benessere. Infatti, convivono armonicamente una sezione dedicata ai capelli e l’altra ai rituali spa nelle ampie cabine di trattamento, una combinazione perfetta per chi è sempre di fretta e vuole ottimizzare. Il salone fornisce esclusivamente trattamenti e prodotti della massima qualità, ecofriendly, biologici e rispettosi sia della persona, che della natura.

Tonsor Club – (Via Palermo, 15) 

È il ritrovo per i veri gentlemen di Milano, uno spazio completamente dedicato alla cura maschile in cui genio del taglio e creatività dadaista si incontrano per rendere protagonista assoluto l’uomo contemporaneo. Ispirato al nome latino “tonsor”, che significa “barbiere” e che nell’antichità rappresentava per il mondo maschile un punto di ritrovo e condivisione della vita quotidiana, il Club non solo offre un servizio professionale, ma una vera e propria esperienza a 360°. È un luogo dove è possibile staccare dalla quotidianità, sorseggiare un drink, sfogliare un buon libro, mentre si ascolta un brano jazz e si vive l’antica tradizione della barberia italiana.

Clarins Skin Spa – (c/o Virgin Active Collection, Corso Como, 15)

Da un lato la boutique, dall’altro l’Istituto: uno spazio tutto Clarins dove poter scoprire segreti di bellezza e benessere che, associati ad un’attività sportiva costante, ne ottimizzano i risultati. La Spa offre la possibilità di evadere dai ritmi frenetici della routine quotidiana, tuffandosi in un universo unico, dove pulsa il DNA del brand. Oltre alle cabine di trattamento, lo spazio accoglie un inedito concept retail: Skin Beauty Express, look prêt-à-porter takeaway, veri e propri menu di bellezza completi per esaudire desideri specifici, racchiusi in accattivanti packaging da asporto!

®Riproduzione Riservata

Il benessere gourmet delle vacanze nel sud Italia

Il sud Italia ha sempre un fascino misterioso e regioni come la Puglia o la Calabria, negli ultimi anni, hanno visto un incremento esponenziale delle presenze durante la stagione estiva. Luoghi rinomati per la bontà del cibo possono essere anche mete per il benessere del corpo: un viaggio tra le strutture più belle dove trovare entrambi i piaceri nel sud Italia.

La prima tappa del viaggio è la Puglia: ci troviamo al Vinilia Wine resort, a Manduria in provincia di Taranto. Il ristorante Casamatta è capitanato dalla chef Valeria Piccini, che fa scoprire una Puglia del gusto che riunisce i sapori di questa terra all’eleganza della cucina due stelle Michelin. Nel prato della dimora, al tramonto, le lezioni di tai ji con esercizi di Qi Gong coinvolgono i cinque elementi della natura. Ci si può tuffare, poi, nella piscina realizzata con cemento osmotico, che riproduce un fondale marino. Inoltre, è attesa l’apertura, per l’autunno, di una mastodontica spa con i trattamenti, a base di vino, che ora vengono fatti direttamente nelle camere.

Dalla Puglia un salto in Calabria: era chiamata nell’antichità “acqua disgustosa”, ma ora, nell’epoca del benessere, l’acqua delle Terme Luigiane è super ricercata, anche se impregna i vestiti e la pelle di zolfo, avendone la percentuale più alta d’Europa. Ogni due settimane prende vita la serata calabra: antipasto con salumi e formaggi tipici, la bruschetta con la ‘nduja, la marmellata di cipolle rosse di tropea e le polpette di carne sono solo alcuni degli spuntini proposti, per concludere con una serata danzante a tema calabrese nell’Hotel Terme Lunigiane della struttura.

Dalla Calabria basta attraversare uno stretto per trovarsi in Sicilia, nella splendida Taormina, qui al Belmond Grand Hotel Timeo si gode il “Sicilian Ritual”, all’interno del centro benessere della struttura: massaggi ai fiori di Neroli e trattamenti per i piedi, con la lava vulcanica della vicina Etna. Per chi vuole godere delle gioie del palato lo chef Roberto Toro, siciliano verace, riscopre la semplicità della cucina tipica sicula e propone, tra i piatti signature, la pasta alla Norma o con le sarde e il tonno in crosta di quinoa, con zucchine e salsa all’arancia.

Poco distante, a Castiglione di Sicilia e ai piedi dell’Etna, il Pìcciolo Etna Golf Resort & Spa offre un completo relax nel cuore del parco dell’Alcantara e dei Nebrodi: una spa di 1.000 mq con sauna, bagno turco, idromassaggio, water paradise, piscina idroterapica. Due ristoranti propongono una cucina ispirata alla tradizione siciliana, con la filosofia dello chef stellato Andrea Ribaldone: “Fresco, Italiano e Semplice”.

®Riproduzione Riservata

Il benessere gourmet delle vacanze nel centro Italia

Chi indugia nei piaceri del piatto difficilmente si nega quelli del corpo, la tendenza gourmet e quella benessere si sposano perfettamente e, sempre di più, i pacchetti weekend e vacanze contemplano entrambi gli aspetti. Un viaggio tra le strutture più belle dove rilassarsi nel centro Italia.

Nell’esclusiva Versilia, il Principe Forte dei Marmi è il boutique hotel e spa più esclusivo della zona. Nome curioso, ma d’impatto quello della spa, Egoista, disposta su 400 mq, un vero e proprio grido di benessere. Cucina all’avanguardia per il ristorante gourmet all’interno della struttura, il Lux Lucis, con la firma dello chef Valentino Cassanelli: l’esperienza più esclusiva è quella allochef’s table, per un menu degustazione da 12 portate.

Dalla Versilia alla Firenze dei Medici: il Four Seasons si affaccia sul Giardino della Gherardesca, 4,5 ettari ricchi di fascino, che dagli inizi del XIX secolo è dimora di piante rare e in via di estinzione. Al centro benessere il must è il massaggio con il vino del Chianti. A  capo della cucina del Palagio, una stella Michelin, lo chef Vito Mollica, una location che conserva ancora le originali colonne e il soffitto a volta, creando un’atmosfera intima e suggestiva, coronata da piatti che propongono alta cucina italiana e toscana.  

Da Firenze al cuore della Toscana più autentica. Il borgo di Castelfalfi ha un ricco passato medioevale che oggi è stato arricchito da Tui Blue Selection, con il Toscana Resort Castelfalfi, cinque stelle con un’ampia area benessere. Per un’esperienza gourmet, il ristorante La Rocca si colloca all’estremità dell’antico Borgo da cui domina i 1.100 ettari che compongono la tenuta. Guidata dall’Executive Chef Michele Rinaldi, La Rocca di Castelfalfi si distingue per il gusto e la passione che costituiscono ogni piatto offerto dal ricercato menù in cui si riscontra il fascino della storia.

Il passo è breve per raggiungere Saturnia eil resort a 5 stelle membro del gruppo Leading Hotels. Terme di Saturnia Spa & Golf Resort regala grandi soddisfazioni a chi è in cerca di benessere: proprio qui sgorgano le acque conosciute sin dall’antichità, a una velocità di 500 litri al secondo e a una temperatura costante di 37° C. Una cucina raffinata come quella dei ristoranti Acqualuce, le cui vetrate si affacciano sulla magia della sorgente, si fonde con il piacere termale e All’Acquacotta, 1 stella Michelin, capitanato dallo chef Giuseppe Zibetti.

Dalla Toscana all’Umbria più verace, siamo a Todi, dove si possono provare rituali dalle radici antichissime. Dalla flower experience ai trattamenti al sale rosa dell’Himalaya. Al Country Chic Resort Roccafiore, un viaggio per il palato al ristorante gourmet Fiorfiore con diversi menu proposti dallo chef Carlo Grimaldi e preparati utilizzando esclusivamente prodotti dell’azienda agricola Roccafiore (vino, olio, verdure, legumi) o di aziende vicine (carni, formaggi, tartufi).

Il benessere si coniuga con le esperienze gourmet: gli indirizzi nel nord Italia

La parola benessere è sempre più associata all’esperienza gourmet: stare bene significa prendersi cura del proprio corpo, ma anche della propria mente. Il cibo riesce a coinvolgere anche i fanatici della forma fisica, grazie alle nuove proposte light e salutistiche. Un viaggio tra le strutture più belle del nord Italia, dove rilassarsi a 360 gradi.

Il nostro excursus parte dalla Valle D’Aosta, da Eco Wellness Hotel Notre Maison, nella valle di Cogne: atmosfera da chalet di montagna e una cucina della tradizione locale, capitanata dallo chef Simone Carlone. Polenta, fonduta o gnocchi d’orzo, benessere garantito dal laghetto alpino esterno, immerso nel verde con una temperatura costante di 35°.

Dalla Valle d’Aosta al Piemonte, in un castello del 1500, al ristorante Q33. Lo chef Maurizio D’Andretta, executive del country resort Al Castello di Sillavengo, propone una cucina gourmet all’insegna della mediterraneità. Dalla sala delle Colonne, la principale del castello, si passa alla piscina racchiusa dalle mura della struttura, alla grotta del giardino, per salire al centro massaggi.

Ci si sposta in Lombardia, in quello che possiamo definire un agriturismo chic a neanche mezzora di auto da Milano. Cascina Caremma è un’azienda agricola di 36 ettari con un’autarchia pressoché totale per il ristorantino e la SPA, ricavata da un’antica stalla, i cui prodotti per i trattamenti vengono pensati e prodotti internamente.

Immersa nella Franciacorta, l’Albereta Relais & Chateaux è il suggestivo resort della collezione Terra Moretti Resorts che ammalia al primo sguardo. L’Espace Chenot Health Wellness SPA è un progetto unico in Italia, firmato da Henri Chenot. Quattro esperienze gourmet: dalla degustazione dei vini della cantina Bellavista, alla vista del ristorante Vistalago Bistrot, l’adiacente ristorante Leone Felice, capitanato dallo chef Fabio Abbatista, per finire con La Filiale, la nuova proposta pizza gourmet firmata da Enzo Coccia.

Un hotel dedicato al benessere, l’Aqualux Spa a Bardolino, sul Lago di Garda: otto piscine, con percorsi di acqua corrente, stazioni idro e aereo massaggio, oltre alla recente apertura gourmet di EVO, capitanata dallo chef Simone Gottardello: una lunga esperienza nelle cucine dello chef Giancarlo Perbellini, 2 stelle Michelin di Verona.

Al Belmond Cipriani di Venezia la commistione cucina e benessere si fa ancora più forte: dal ristorante stellato ai numerosi trattamenti specifici della SPA Casanova. Lo chef Davide Bisetto è stato recentemente insignito della stella Michelin al ristorante Oro.

®Riproduzione Riservata

Benessere: 5 app immancabili sul vostro smartphone

Lo stress quotidiano può minare il benessere psicofisico di ognuno, rendendo tutti stanchi o poco energici. A volte, però, basta un po’ di attenzione per prendersi cura di sé e ritrovare la serenità: è necessario ritagliarsi piccoli spazi, con la consapevolezza di essere gli unici artefici della propria salute. Abbiamo raccolto cinque utili applicazioni dedicate, tutte disponibili sia per iOS che per Android:

1) Alimentazione. Siamo ciò che mangiamo, ed è per questo che è importantissimo non trascurare l’aspetto nutrizionale. A venirci incontro l’app Navigatore Nutrizionale, che aiuta a mettere nel carrello solo cibo genuino. Edo, invece, spiega cosa state mangiando, mentre MyFitnessPal è il diario digitale che consente di tenere sotto controllo l’apporto calorico.

2) Fitness. Cosa c’è di meglio che fare attività fisica? L’app più famosa è forse Runtastic, dedicata al running. Utili anche Endomondo Sport Tracker, che consente di monitorare l’attività fisica e le calorie bruciate per quaranta tipi di sport differenti. Per esercizi specifici per alcune parti del corpo, invece, potreste affidarvi a Workout Trainer.

3) Meditazione. Preferite lavorare sulla mente più che sul corpo? App come Buddhify fanno al caso vostro: permette di selezionare meditazioni dai 5 ai 20 minuti in base alle attività della giornata, che siate sul treno di ritorno verso casa o immersi nel traffico stradale. Headspace offre, invece, 365 lezioni giornaliere o individuali.

4) Relax. Per rilassarsi a volte è sufficiente ascoltare la musica giusta. Scaricate Nature Sounds per godere dei suoni della natura o Relax melodies: sleep & yoga che, grazie alle melodie rilassanti a disposizione, può aiutarvi a vincere l’insonnia.

5) Centri benessere. Con app come Find your wellness in Italy potete trovare il centro più vicino a voi. Preferite una gita fuori porta? Selezionate una regione italiana e scoprite dove recarvi. Tra sauna e bagno turco, potrete realmente dedicarvi un momento. E approfittarne per staccare la spina allontanandovi dalla città.

@Riproduzione Riservata

Milano e Benessere: nasce Elite Spa & Wellness

Elite Spa & Wellness integra i servizi estetici e i trattamenti corpo con l’attività fisica in palestra e l’alimentazione per garantire alla propria clientela un servizio di prim’ordine legato ad un concetto di wellness a 360°.
Con tecnologie all’avanguardia, Elite Spa & Wellness propone soluzioni che combinano l’allenamento, i trattamenti manuali e la depurazione dell’organismo dal suo interno: massaggi relax, drenanti, sportivi, tutti i servizi di estetica, percorsi benessere e radiofrequenza per ringiovanire, rassodare e modellare; epilderma laser, dinamic wave e in più trattamenti personalizzati in base alle esigenze di ognuno.
La splendida cornice dell’hotel 5 stelle Melia, presente anche a Capri, sono sono le prime location ad ospitare questa nuova realtà e a breve se ne aggiungeranno altre, a partire da Campione d’Italia.

www.elitewellness.it

@Riproduzione Riservata

x

x